MicroFine Green: il nuovo materiale di Protolabs per la stampa 3D a risoluzione microscopica

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il tipo di materiale utilizzato durante il processo di stampa rappresenta uno dei fattori da tenere maggiormente in considerazione quando si vuole ottenere parti con una risoluzione elevata: in quest’ottica, il nuovo materiale MicroFine Green di Protolabs garantisce un livello di accuratezza decisamente interessante.

Si tratta di una nuova resina SLA proprietaria specificatamente creata per la realizzazione di componenti che richiedono definizione e precisione, ma che al tempo stesso possano godere di una resistenza elevata. Pensato per l’uso esclusivo attraverso sistemi Protolabs, MicroFine Green permette di stampare pezzi a livello di risoluzione microscopica con uno spessore dello strato di appena 0,025 mm, una precisione dei dettagli che arriva fino a 0,07 mm e proprietà meccaniche molto simili a quelle della plastica ABS.

 “I vantaggi di MicroFine Green si combinano per rendere questo materiale, impiegato nel processo di stereolitografia (anche SLA), adatto alla prototipazione rapida di prodotti nei settori medicale, sanitario e dell’elettronica di consumo”, ha commentato Daniel Cohn, Direttore Generale di Protolabs Germania. “Si tratta di un ottimo esempio di come i progressi nei materiali continuino a rivoluzionare l’industria della stampa 3D, che a sua volta sta aiutando le aziende a evolvere oltre i loro tradizionali approcci alla supply chain e allo sviluppo dei prodotti”.

Una novità che si va ad aggiungere alla già nutrita offerta di Protolabs per quanto riguarda i materiali in grado di replicare le caratteristiche dell’ABS. MicroFine Green va infatti a completare una pletora di soluzioni che comprendono attualmente il policarbonato e il polipropilene per la prototipazione rapida e la produzione di pezzi mediante stereolitografia, o le differenti tipologie di nylon, i fotopolimeri digitali e i numerosi materiali metallici per i componenti funzionali destinati agli utenti finali.

 

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Anisoprint, a Skolkovo nasce il futuro della stampa 3D di compositi a fibra continua

Sono passati 30 anni dalla fine della guerra fredda e tuttavia la Russia continua a …