SostenibilitàStampa 3D da costruzione

MENSE KORTE ha stampato in 3D un edificio modulare a Beckum

0 Condivisioni

La stampa 3D è sinonimo di progresso nella costruzione come quasi nessun altro processo. Non solo consente la realizzazione di singole geometrie e componenti in calcestruzzo che non sarebbero possibili con la tecnologia delle casseforme convenzionali, ma ottimizza anche i processi di produzione e accelera il processo di digitalizzazione nel settore edile. La costruzione di una piccola casa stampata in 3D nel Nord Reno-Westfalia da parte di MENSE KORTE evidenzia anche l’uso di materiali da costruzione più sostenibili.

Insieme, Röser GmbH di Laupheim, specializzata in parti prefabbricate stampate in 3D, lo sviluppatore e produttore internazionale di prodotti chimici per l’edilizia MC-Bauchemie e l’ufficio di progettazione MENSE KORTE di Münsterland sono riusciti a realizzare questo visionario progetto di costruzione in 18 mesi.

La costruzione di una piccola casa stampata in 3D nel Nord Reno-Westfalia da parte di MENSE KORTE evidenzia anche l'uso di materiali da costruzione più sostenibil

La piccola casa si trova nell’area di una ferrovia per motociclisti a Beckum. Con il suo ampio ripostiglio e l’ingresso coperto e aperto, la mini casa offre ai bambini e ai giovani spazio sufficiente per riporre gli attrezzi e le attrezzature dell’impianto sportivo. La Tiny House colpisce anche dall’esterno. La sua facciata ellittica curva verso l’esterno e corre dritta nella struttura verticale dell’involucro interno. Un design speciale che è possibile solo con la stampa 3D.

Parti finite dalla stampante 3D

Prima che la casa in miniatura potesse essere stampata, il design è stato sviluppato utilizzando un software di modellazione. Inoltre, sono stati effettuati numerosi test sui materiali per trovare la giusta composizione per le esigenze della tiny house. Nella fase successiva, il concetto finito è stato trasferito direttamente al cosiddetto software slicer della stampante. I singoli segmenti della mini casa potrebbero quindi essere stampati presso il sito di stampa 3D dell’azienda Röser a Laupheim.

La costruzione di una piccola casa stampata in 3D nel Nord Reno-Westfalia da parte di MENSE KORTE evidenzia anche l'uso di materiali da costruzione più sostenibil

Sono stati quindi trasportati per oltre 500 chilometri da Laupheim a Beckum su un caricatore entrobordo chiuso. Una vera sfida date le dimensioni e la forma speciali dei componenti in calcestruzzo. “A prima vista, il lungo percorso di trasporto contraddice la riduzione di CO2 desiderata, tuttavia, abbiamo voluto sottoporre consapevolmente le parti finite a questo stress test proprio alla premiere”, afferma Dennis Bräunche, Technical Field Service di Röser. In cantiere, le parti prefabbricate dovevano solo essere posizionate su una soletta prefabbricata in calcestruzzo e collegate tra loro con tasselli. La mini casa potrebbe essere consegnata al suo proprietario in poche ore.

70% in meno di emissioni di CO₂

MC-Bauchemie ricerca da molti anni la stampa 3D e soluzioni sostenibili per l’industria del calcestruzzo e delle costruzioni: condizioni ideali per il progetto a Beckum. L’obiettivo dichiarato delle persone coinvolte nel progetto era sviluppare un prodotto che offrisse le proprietà statiche richieste e il comportamento di elaborazione richiesto per la stampa 3D e allo stesso tempo riducesse significativamente le emissioni di CO₂. Per soddisfare i requisiti della stampa 3D di alta qualità, il materiale utilizzato deve avere un comportamento tissotropico. Ciò significa che fintanto che viene fornita energia al materiale, è deformabile e pompabile, ma senza fornitura di energia è stabile.

La costruzione di una piccola casa stampata in 3D nel Nord Reno-Westfalia da parte di MENSE KORTE evidenzia anche l'uso di materiali da costruzione più sostenibil

È stata utilizzata la speciale malta secca 3D MC-PowerPrint GeCO₂ di MENSE KORTE che, oltre a una buona pompabilità, ha anche la tissotropia e la stabilità necessarie. per consentire un’immagine di stampa piacevole e uniforme dopo diversi strati di stampa senza deformazioni dovute al proprio peso. In alternativa al cemento, MC-PowerPrint GeCO₂ utilizza come legante un sistema addizionato di loppa d’altoforno e ceneri volanti. “Complessivamente, l’uso di leganti alternativi basati su sottoprodotti industriali può far risparmiare circa il 70% delle emissioni di CO₂ rispetto ai prodotti in malta cementizia”, ​​sottolinea Kai Markiefka, Product Manager di MC, la significativa riduzione dell’impronta ecologica.

Un nuovo standard costruttivo

Il progetto a Beckum è stato un completo successo, che ha potuto essere realizzato solo grazie alla buona collaborazione e alla volontà di innovare di tutti i soggetti coinvolti. “In futuro, sarà necessario sviluppare ulteriori potenzialità del processo di stampa degli edifici per manifestare la stampa degli edifici come uno standard di costruzione sostenibile e orientato al futuro”, spiega Waldemar Korte dell’ufficio di progettazione MENSE-KORTE, “quindi presto saremo in grado di realizzare tipologie edilizie sempre più grandi con una grande varietà di usi. È inoltre fondamentale continuare a ottimizzare e diversificare la malta a pressione per ottenere una sostenibilità ancora maggiore nel processo di costruzione”.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Consumer Products AM 2024

1,346 polymer and metal AM companies and 143 end-users. Consumer products AM generated $2.6 billion in 2023...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!