Markforged sbarca anche in Italia con la sua nuova tecnologia A.D.A.M.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Markforged, compagnia americana nota per aver lanciato il primo brevetto di stampa 3D a fibra di carbonio e per il suo know-how nel campo dei materiali plastici compositi, continua con il suo processo di sviluppo presentando la nuova tecnologia A.D.A.M. (Atomic Diffusion Additive Manufacturing), un nuovo metodo di lavorazione per la veicolazione delle polveri tramite un vettore/legante plastico da ripulire e solidificare nelle fasi successive.

Ispirato alla logica del processo M.I.M., A.D.A.M. modifica il  paradigma di solidificazione a laser/fascio su letto di polveri grazie a un sistema composto da tre componenti separate (stampante, washing, sinther) che lavorano in sequenza per realizzare prima un modello transitorio ad estrusione, per poi passare alla lavorazione del pezzo tramite un solvente chimico e, infine, alla sinterizzazione dello stesso.

Markforged ha lanciato A.D.A.M. a gennaio del 2017 ma solo ora questo nuovo sitema di stampa 3D è arrivato anche in Italia grazie a CMF Marelli, distributore autorizzato Markforged per l’Italia, che ha deciso di installare questa soluzione per rispondere alle crescenti riechieste dei propri clienti.

La domanda di stampanti 3D a metallo affidabili e a prezzi più bassi è fortissima; stiamo riducendo drasticamente le barriere all’entrata in questa industria. Ci aspettiamo un 2019 straordinario“, ha dichiarato Greg Mark, fondatore e CEO di Markforged.

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Stratasys lancia nuovi materiali per la produzione AM

Le aziende di produzione sono alla continua ricerca di risposte in grado di soddisfare le …