Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
Compositi

MakerBot si espande nella stampa 3D di materiali compositi in fibra di carbonio

La società di stampa 3D MakerBot , una consociata di Stratasys, sta entrando nel mercato della stampa 3D di materiali compositi con il lancio delle sue ultime serie di prodotti: le edizioni in fibra di carbonio METHOD. La nuova offerta di MakerBot, insieme al suo nuovo materiale in fibra di carbonio di nylon MakerBot, consentirà agli utenti di produrre strumenti, maschere e dispositivi ad alta resistenza, nonché parti di uso finale, inclusi pezzi di ricambio in metallo per varie applicazioni.

Come spiegato nel nostro ultimo eBook sui materiali avanzati, il mercato AM di materiali compositi sta crescendo ed è pronto a diventare un’enorme opportunità per il settore della stampa 3D. Come produttore di sistemi di stampa 3D FFF desktop, MakerBot ha visto questo potenziale e si sta unendo a questo promettente segmento in espansione. I suoi nuovi sistemi, le edizioni METHOD e METHOD X in fibra di carbonio, sono preconfigurati con un estrusore composito ottimizzato per la lavorazione di materiali abrasivi riempiti con fibre.

I clienti possono anche aggiornare i loro sistemi METHOD e METHOD X semplicemente installando il nuovo estrusore, che ha ingranaggi di trasmissione in metallo temprato, un interruttore per filamenti di metallo e un ugello intercambiabile in acciaio temprato. Questo nuovo estrusore composito è in grado di stampare il materiale in fibra di carbonio di nylon MakerBot e altri filamenti supportati da MakerBot e METHOD, tra cui PC-ABS, PC-ABS FR , ABS, ASA, Nylon, PETG, Tough PLA e supporto solubile dei materiali SR-30 e PVA.

Il nuovo materiale MakerBot in fibra di carbonio in nylon ha forti proprietà meccaniche e termiche, che lo rendono adatto per applicazioni di sostituzione dei metalli, tra cui parti come staffe per veicoli e calibri di ispezione, strumenti di produzione come dispositivi di estremità robotizzati e componenti di utensili sotto il cofano. L’uso di materie plastiche rinforzate con fibra di carbonio al posto dei metalli può aiutare a ridurre i costi e migliorare l’efficienza.

“La fibra di carbonio in nylon è una delle classi di materiali più richieste ed entusiasmanti. Le sue elevate caratteristiche di resistenza al calore e rigidità lo rendono ideale per la stampa di parti di ricambio in metallo, contribuendo a ridurre i costi e aumentare l’efficienza complessiva per le aziende “, ha spiegato Nadav Goshen, Presidente e CEO di MakerBot. “Con il lancio di METHOD Carbon Fiber, stiamo rendendo la stampa 3D di materiali compositi più accessibile a più utenti possibile, aprendo le porte a nuove applicazioni. METHOD Carbon Fiber è l’ultima aggiunta ad una piattaforma di stampa 3D in rapida ascesa come METHOD”. 

La piattaforma METHOD di MakerBot si presta bene alla lavorazione di parti composite grazie alla sua camera di costruzione riscaldata. Questa caratteristica, afferma l’azienda, produce parti in fibra di carbonio resistenti con una finitura di alta qualità. Il sistema a doppia estrusione può stampare contemporaneamente il filamento in fibra di carbonio di nylon con un materiale di supporto solubile in PVA per produrre geometrie complesse con cavità interne. Le parti possono anche essere ricotte per ottenere una resistenza superiore utilizzando la nuova funzione di ricottura a camera riscaldata della piattaforma METHOD. Il sistema ha anche un alloggiamento per filamenti sigillato a secco così da proteggere il filamento composito sensibile all’umidità.

In linea di principio MakerBot rilascerà materiali compositi aggiuntivi per la tecnologia METHOD in fibra di carbonio. METHOD X, la cui camera di costruzione può raggiungere temperature più elevate fino a 110 ° C (rispetto ai 60 ° C di METHOD), sarà compatibile con una gamma ancora più ampia di compositi ad alte prestazioni e potrà ottenere finiture di qualità ancora più elevata. Il nuovo sistema compatibile con i materiali compositi, l’estrusore aggiornabile e il materiale MakerBot dovrebbero iniziare ad essere spediti nel giugno 2020.

 

Tags

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!