MakerBot colma il gap tra stampa 3D industriale e desktop con Method

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

MakerBot si prepara al nuovo anno con il lancio di una nuova stampante 3D: Method, una nuova soluzione per il segmento professionale che punta a colmare il gap tra i sistemi additivi industriali e quelli desktop.

La stampante 3D Method include infatti alcune funzionalità tipiche delle stampanti 3D industriali, quali camera calda a temperatura costante, doppio estrusore, filamento solubile in acqua PVA, cassetti porta materiale con tenuta a secco e sensori automatizzati. Inoltre, può essere installata con estrema facilità, grazie a una procedura di configurazione guidata. Aspetto più interessante però è che Method offre le stesse prestazioni di una stampante 3D industriale a un terzo del costo di proprietà del primo anno di una stampante 3D industriale entry-level – cosa di sicuro interesse soprattutto per gli studi professionali.

Si tratta di una stampante concepita per offrire maggiore efficienza e controllo nei cicli di progettazione dei prodotti, riducendo al contempo i costi di produzione e assicurando una notevole ripetibilità e omogeneità dei pezzi, con un’accuratezza di ± 0,2 mm.

In un’epoca caratterizzata da continui cambiamenti, le aziende sono sempre più sollecitate a innovare e presentare sul mercato nuovi prodotti  in tempi più brevi. Le stampanti 3D desktop attualmente sul mercato nascono dall’evoluzione delle stampanti 3D  destinate a un uso amatoriale e, di conseguenza, non offrono sufficienti funzionalità per le applicazioni del segmento professionale”, ha affermato Nadav Goshen, Ceo di MakerBot. “Siamo convinti che Method rappresenti la soluzione ideale per aiutare le aziende ad adottare la stampa 3D su più ampia scala. Method costituisce una rivoluzione nel settore della stampa 3D che consente a progettisti industriali e ingegneri meccanici di offrire prodotti e servizi innovativi e di operare all’insegna di una maggiore agilità. Method è stata sviluppata per i professionisti che richiedono un accesso immediato a una stampante 3D in grado di offrire le stesse prestazioni delle stampanti 3D industriali e di velocizzare i tempi di progettazione. Method è stata concepita per integrare tecnologie tipiche della stampa 3D industriale in una piattaforma accessibile, ottimizzando il rapporto costo-prestazione e   ridefinendo al contempo il processo di prototipazione rapida”.

Dati alla mano, si tratta di uno strumento di sicuro interesse per i piccoli studi e per i professionisti di settore, visto che con la pletora di funzionalità e le specifiche tecniche di Method è possibile convertire più rapidamente i propri disegni CAD in oggetti stampati, realizzando oggetti con una velocità di stampa all’incirca due volte superiore rispetto a quella di molte altre stampanti 3D desktop.

Le consegne di Method sono previste a partire dal primo trimestre del 2019, a un prezzo di 6.499 euro. -attualmente è possibile effettuare pre-ordini sul sito di MakerBot.

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Rinspeed presenta il nuovo veicolo elettrico MetroSnap, con parti stampate in 3D

La casa automobilistica svizzera Rinspeed ha una visione unica per il futuro delle auto, guidata …