Comunicati stampaEventiMakersNotizie - ultima oraRisorse

Maker Faire Rome presenta Maker Faire 3D Experience: un viaggio nel futuro con gli occhi di Bobo VR

Maker Faire Rome rende ancora più emozionante e unica la sua quarta edizione, con il lancio di una campagna di crowdfunding che consentirà ai suoi visitatori di vivere l’esperienza esclusiva Maker Faire 3D experience.  Un momento di aggregazione collettiva, irrepetibile e incomparabile, per assistere, attraverso gli occhi digitali del visore 3D  Bobo VR , alla proiezione di un contenuto esclusivo che accompagnerà gli utenti in un’esperienza nel mondo delle nuove tecnologie digitali, smart cities e della robotica,  in un’atmosfera che richiama le grandi pellicole “Matrix” , “Minority Report” e “Oblivion”.

Maker Faire 3D experience si svolgerà domenica 16 ottobre (nel nome della sharing economy : il pubblico che parteciperà sarà parte integrante e attiva dell’evento stesso, anche attraverso la campagna di crowdfunding  (www.eppela.com/makerfaire3d) necessaria  per l’allestimento e l’implementazione delle aree della fiera che ospiteranno quest’ inedita iniziativa emozionale. L’esperienza della realtà virtuale sarà unica e fisica: chi prenderà parte all’evento non potrà condividerlo sui social.

Infatti, l’innovativa tecnologia Virtual Reality è un esperimento da vivere in prima persona o in gruppo. L’immersione nella Maker Faire 3D experience, con immagini originali e coinvolgenti, è realizzata con l‘innovativa tecnologia Virtual Reality e nasce dalla collaborazione tra Eppela, la principale piattaforma di crowdfunding reward based (basata sul sistema delle ricompense) e QMI, la più grande società italiana di entertainment, marketing and communications, legata al mondo del cinema.

Il visore che permetterà di sperimentare questo “sogno” si chiama Bobo VR , sistema tridimensionale che amplifica lo schermo del telefonino. Un dispositivo dotato di visore con cuffie audio integrate di primo livello con effetti 3D surround, distanza focale di 35mm e visuale di 120°, regolatore di audio e ottiche (che elimina la necessità di indossare gli occhiali), possibilità di rispondere alle telefonate, ventilazione facciale e compatibilità con tutti gli smarthphone, da 4” a 6”.

Bobo VR  è realizzato, con materiale all’avanguardia e ad alte prestazioni.  Disegnato, prototipato e realizzato dalla startup italiana This thesign, specializzata nella creazione e distribuzione di prodotti tecnologici e di design, è l’ennesimo progetto di successo promosso da PostepayCrowd    (il programma di crowdfunding di Postepay ed Eppela, cofinanziato dai partner) che ne ha sostenuto la campagna, terminata il 31 luglio 2016.

maker-faire-rome 2

Per restare costantemente aggiornati: www.makerfairerome.eu Facebook: Maker Faire Rome; Twitter: @MakerFaireRome #MFR16 Ufficio stampa: tel. 06-6781178 – ufficiostampa@assetcamera.it – press@makerfairerome.eu

Maker Faire è il più grande evento europeo sull’innovazione ed è giunto alla sua IV edizione. Centinaia le attrazioni interattive da “provare”, come la casa connessa e l’area dedicata alla Fabbrica del Futuro.

Non mancherà “The House of Drones”, la grande area dedicata a tutte le novità relative al mondo dei droni. Quest’anno all’interno dell’area non ci sarà una, ma ben due voliere per garantire lo svolgimento di diverse attività contemporaneamente: una più piccola per il battesimo del volo e lo svolgimento di mini conferenze per l’uso anche professionale dei droni e l’altra, più grande, per le esibizioni (FPV racing, prove di volo autonomo, gare di sollevamento pesi, battaglia fra droni e tra rover a terra, sfide di abilità anche in team). Sarà presente anche una “dark room” per quei progetti che usano luci e led.

MAKER FAIRE ROME – THE EUROPEAN EDITION  Organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, la MFR16, punta a rimettere al centro del dibattito sull’innovazione la città di Roma e favorire la diffusione della cultura dell’innovazione. Maker Faire Rome è la più grande Maker Faire al di fuori degli Stati Uniti. Una manifestazione in continua crescita che, nella passata edizione alla Sapienza Università di Roma e in soli tre giorni, ha realizzato oltre 100mila visitatori. Qualche altro dato. Studenti (Educational day): 16.400 (6.000 nel 2013; 15.000 nel 2014); Light talks e workshops accettati: 511 (70 nel 2013, 237 nel 2014); Progetti esposti: 452 (250 nel 2013, 410 nel 2014); Giornalisti e blogger accreditati: 600 (260 nel 2013, 500 nel 2014).

PostepayCrowd, il programma di raccolta fondi online in mentorship di Postepay  ed Eppela, la principale piattaforma italiana di crowdfunding reward based (basata sul sistema delle ricompense), dalla sua nascita, nel 2014, a oggi, ha sostenuto il lancio e lo sviluppo di molti prodotti e servizi nei settori di tecnologia, design, creatività e cultura.

maker-faire-rome-2015

Nel 2016 si è distinto per progetti di portata internazionale come Crowd4Africa– protesi ortopediche ricavate dalla plastica riciclata, destinate a ospedali africani, realizzate dagli studenti dell’Istituto Massimiliano Massimo di Roma e benedette da Papa Francesco in piazza San Pietro-  e Jungle Jacket, la prima giacca al mondo per ciclista urbano, che incorpora 15 soluzioni, altamente tecnologiche, in un unico capo, per uomo e donna.

Il 2016 rappresenta il secondo anno di partnership del programma di crowdfunding del gruppo Poste Italiane con Maker Fair. Nell’ottica di sostegno e sviluppo alle attività maker, PostepayCrowd mira a stimolare la creatività italiana in un ambito dove le possibilità di crescita, industrializzazione e sviluppo sono enormi.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!