Automotive

Le nuove prese d’aria stampate in 3D consentono un’estrema personalizzazione nella nuova Lamborghini Sián Roadster

L'uso della stampa 3D per la personalizzazione degli interni è ora standard

La nuova Lamborghini Sián Roadster è stata appena presentata e sembra bellissima come al solito mentre presenta diverse nuove tecnologie, tra cui la stampa 3D per un’estrema personalizzazione. Progettata attorno all’iconico motore V12 di Lamborghini con tecnologie ibride uniche, questa super sportiva ibrida open-top è pensata per offrire un’anticipazione del futuro dell’automazione.

Tra le altre caratteristiche, l’interno complementare che combina il bianco con i dettagli Blu Glauco e gli elementi in alluminio in Oro Electrum include anche prese d’aria di nuovo design prodotte tramite stampa 3D, che consente la personalizzazione con le iniziali di un cliente. Diversi recenti modelli Lamborghini avevano incluso elementi interni stampati in 3D .

Il Centro Stile Lamborghini e il dipartimento Ad Personam lavorano a stretto contatto con ogni cliente Sián per personalizzare completamente il colore e la finitura della propria auto, in modo che esprima pienamente la propria personalità. Debuttando in Blu Uranus, la Sián Roadster incapsula l’azzurro del cielo e il verde dei campi, ed è rifinita con ruote Oro Electrum: il colore scelto da Lamborghini per indicare l’elettrificazione.

La Lamborghini Sián Roadster aggiunge una nuova purezza al design già futuristico della coupé. La vista aerea è evocativa della linea periscopio ispirata al primo Countach, i lunghi contorni scolpiti e le caratteristiche ali aerodinamiche spiegano un profilo inconfondibilmente potente, il frontale molto basso con splitter in fibra di carbonio integrato ospita gli iconici fari a forma di Y Lamborghini. La parte posteriore estrema e forte della vettura incorpora il suggestivo design esagonale della Lamborghini con l’ala posteriore integrata nel profilo che si estende solo durante la guida per migliorare le prestazioni.

Il design Sián è una dichiarazione dell’efficienza aerodinamica ottimizzata della vettura e dell’abilità tecnologica: il flusso d’aria è diretto attraverso gli splitter anteriori e attraverso il cofano anteriore, attraverso le prese d’aria e le uscite laterali e sopra lo spoiler posteriore, senza perdita di efficienza aerodinamica dal design senza tetto della roadster. Le palette di raffreddamento attive sul retro utilizzano l’esclusiva tecnologia di scienza dei materiali brevettata da Lamborghini: il funzionamento delle palette è innescato dalla reazione di elementi di materiali intelligenti alla temperatura generata dal sistema di scarico, facendoli ruotare e fornendo un raffreddamento elegante e leggero.

‘Sián’ nel dialetto bolognese significa ‘lampo’, denotando così l’elettrificazione della Sián Roadster come parte della futura strategia ibrida, pur mantenendo l’emozione straordinaria e le prestazioni dinamiche dei motori aspirati naturalmente.

La Sián Roadster sfoggia l’innovativa applicazione supercapacitor di Lamborghini: una tecnologia all’avanguardia al mondo in grado di immagazzinare una potenza dieci volte superiore a quella di una batteria agli ioni di litio. Situato nella paratia tra pozzetto e motore, garantisce una perfetta distribuzione del peso. Tre volte più potente di una batteria dello stesso peso e tre volte più leggero di una batteria che produce la stessa potenza, il sistema elettrico con il supercondensatore e il motore elettrico da 34 CV pesa solo 34 kg, quindi offre un notevole peso-potenza rapporto di 1,0 kg / CV. Il flusso di potenza simmetrico garantisce la stessa efficienza in entrambi i cicli di carica e scarica: la soluzione ibrida più leggera ed efficiente.

Il motore V12 dell’auto incorpora valvole di aspirazione in titanio ed è potenziato a 785 CV (577 kW) a 8.500 giri / min, diventando così il più potente motore Lamborghini mai realizzato, per un’esperienza di guida e un’esperienza sonora ancora più avanzate. In combinazione con il motore elettrico, la Sián Roadster eroga un totale di 819 CV (602 kW) e raggiunge una velocità massima di oltre 350 km / h.

 

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!