EventiIndustria 4.0Primo Piano

SPS Italia parla di AM per l’industria 4.0 durante una giornata dedicata al Politecnico di Milano

Il 30 gennaio, negli edifici del Politecnico di Milano Bovisa, si terrà una giornata organizzata da SPS Italia durante la quale si parlerà dell’Additive Manufacturing come tecnologia abilitante per l’Industria 4.0.

Digitalizzazione, sostenibilità e personalizzazione: tre dei mantra del ventunesimo secolo trovano risposta nell’Additive Manufacturing, il nuovo modo di produrre gli oggetti che permette di customizzarli in piccole serie, o anche in esemplari unici, lavorando con innovativi materiali, compositi o leghe di metallo e utilizzando sistemi di fabbricazione avanzati in cui il software gioca un ruolo di primo piano.

L’Additive Manufacturing si basa su una serie di tecnologie in rapido sviluppo e già sufficientemente mature per trovare applicazione anche in ambito industriale. Non è un caso infatti che, già a fine 2016, la manifattura additiva sia stata inserita tra le tecnologie abilitanti per l’industria 4.0. L’Additive Manufacturing sdogana infatti una completa digitalizzazione del processo manifatturiero, in perfetta linea con le esigenze della smart factory.

Il processo full-digital permette inoltre di riutilizzare le informazioni digitali del prodotto e del processo per guidare un’eventuale ristrutturazione del componente e una possibile modifica della strategia di stampa. Un altro aspetto molto importante da considerare è che le nuove tecnologie additive offrono una risposta alle problematiche che stanno emergendo sul tema della sostenibilità ambientale: permettendo di ottenere un significativo alleggerimento dei prodotti stampati, con evidente impatto sul consumo energetico e sull’impronta ecologica del prodotto finito.

Tutti questi argomenti saranno oggetto, il prossimo 30 gennaio, della tavola rotonda “Smart Production: l’Additive Manufacturing come tecnologia abilitante per l’Industria 4.0”. Il primo dei quattro appuntamenti diffusi sul territorio nazionale che rappresentano un vero e proprio percorso di avvicinamento all’edizione 2020 di SPS Italia, che si svolgerà a Parma il prossimo maggio.

Durante questo evento SPS Italia metterà a disposizione un’area totalmente dedicata all’Additive Manufacturing e animerà il District 4.0, aggiungendosi alle altre tecnologie già presenti: automazione avanzata, digital&software, robotica e meccatronica. L’intero progetto è supportato da Formnext, la fiera europea di riferimento per le nuove tecnologie al servizio della produzione industriale che Messe Frankfurt organizza ogni anno a novembre a Francoforte in Germania.

 

Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!