AziendeMakersNotizie - ultima oraSoftware 3DStampa 3D - ProcessiStampanti 3D

MAP, una nuova tecnologia per la stampa 3D multidirezionale ideata da Do3D

Do3D Innovations, l’azienda che ha realizzato produttrice la stampante 3D DLP Genesis (G1), ha presentato la tecnologia MAP™ (Multidirectional Additive Production) nel suo prototipo di stampante 3D DLP-SLA Squarewave.

Questo approccio rivoluzionario può migliorare le velocità della stampa in 3D fino a oltre il 200% permettendo al processo di avvenire contemporaneamente su entrambi i lati del piano di stampa.  Creata per la stereofotografia laser (SLA) MAP può essere implementata anche con processi a base di polveri e filamenti di termopolimeri.

Maggiori informazioni si possono già trovare sul sito ufficiale www.maptechnology.eu. La prima applicazione della tecnologia MAP™ sul sistema Squarewave è solo l’inizio di un processo che mira a liberare la stampa in 3D dai vincoli odierni, permettendo di stampare contemporaneamente da molteplici angolazioni

MAP, la stampa 3D multidirezionale è reale

MAP_2-340x255
Vista al microscopio di strati uniformemente distribuiti (spessore 90um) di una stampa in 3D MAP.

Questo approccio innovativo è stato sviluppato dal gruppo guidato dal cofondatore e CTO di Do3D, Marton Bartos. Il suo potenziale è enorme e può migliorare la velocità della stampa in 3D in modo significativo senza alcun limite in termini di capacità geometriche. Inizialmente sarà possibile raddoppiare numero di lati ma in futuro potrebbe potenzialmente espandersi anche a molteplici direzioni contemporanee, con incrementi della velocità di parecchi ordini di grandezza.

Mentre questa premessa sembra sfidare le regole della fabbricazione additiva, si basa su principi fisici e chimici. “Ci siamo chiesti come raggiungere in un paio di anni la stampa in 3D multidirezionale”, dice Bartos. “Ripensando i concetti base della creazione delle geometrie fisiche in 3D, abbiamo trovato soluzioni che potrebbero essere sviluppate su prodotti vendibili in un futuro prossimo. Abbiamo depositato un brevetto per questo nuovo approccio e abbiamo dimostrato con i prototipi che il nostro processo è realmente a portata di mano”.

Poiché la tecnologia è in attesa di brevetto, le informazioni tecniche dettagliate non sono ancora state rese pubbliche, se non che lavora con una piattaforma di costruzione che usa testine di stampa multiple.

MAP_1-340x255
Primo piano di una parte di test stampata in modo multidirezionale con il prototipo della stampante 3D SquareWare di DO3D.

“Il primo prototipo è in grado di stampare contemporaneamente verso l’alto e verso il basso ed è adatto in modo particolare per pezzi molto grandi,”, dice Bartos. “Il nostro obiettivo principale è quello di riuscire a portare questa idea al livello successivo e per far questo vogliamo stabilire collaborazioni con industrie che possano beneficiare della nostra tecnologia. Le velocità di produzione ottenibili con la tecnologia MAP potrebbero cambiare il volto della stampa 3D”.

Incrementare la velocità di stampa è sicuramente una delle principali tendenze del 2016 e non solo. Alcuni approcci si sono concentrati solo sulla velocità ma Do3D sta puntando anche sulle capacità geometriche. Il processo MAP non limita in alcun modo le possibilità creative della stampa 3D, producendo allo stesso modo geometrie complesse e forme solide. Al contempo questo approccio rende possibili significativi incrementi nella velocità di stampa grazie alla produzione in simultanea dello stesso oggetto. Certamente ci saranno diversi accorgimenti da sviluppare, soprattutto per quanto riguarda il software, ma il primo prototipo funzionante rappresenta un inizio più che promettente.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!