MedicinaOrtopedia

La ricostruzione pelvica personalizzata My3D riceve l’autorizzazione 501 (k)

La soluzione di Onkos Surgical include impianti, strumenti e modelli stampati in 3D

0 Condivisioni

Onkos Surgical, uno dei principali innovatori di soluzioni per l’oncologia muscolo-scheletrica e procedure ortopediche complesse, ha ricevuto l’autorizzazione 510(k) per il suo sistema di ricostruzione pelvica personalizzata My3D, la prima soluzione del suo genere che include anche impianti, strumenti e modelli stampati in 3D come servizio di pianificazione avanzato per il trattamento di deformità, traumi, malattie e revisioni laddove altri trattamenti o revisioni hanno fallito.

Nell’offerta di ricostruzione pelvica personalizzata My3D sono inclusi impianti specifici per il paziente, sia per la ricostruzione acetabolare che per la ricostruzione avanzata, che si estendono su più regioni del bacino. Gli impianti sono progettati e stampati con caratteristiche uniche che aiutano ad affrontare le sfide dell’attaccamento osseo e dei tessuti molli e l’accuratezza del restauro anatomico.

“Questa offerta di Onkos Surgical migliorerà notevolmente il modo in cui io e i miei colleghi trattiamo questi pazienti”, ha affermato Matthew Seidel, MD, chirurgo ortopedico presso HonorHealth Orthopaedics a Scottsdale, in Arizona. “I pazienti con queste condizioni del bacino hanno molte sfide cliniche. Storicamente, le nostre opzioni implantari sono prodotte in serie e potrebbero non essere più adatte all’individualità richiesta da ogni paziente. Con questa piattaforma, Onkos ha sviluppato un processo che mi consente di pianificare virtualmente l’intervento in anticipo e di fornire un impianto e strumenti specifici per il paziente nel giro di poche settimane. Cambia il modo in cui posso curare i miei pazienti”.

La ricostruzione pelvica personalizzata My3D riceve l'autorizzazione 501 (k).  La soluzione di Onkos Surgical include impianti stampati in 3D, strumenti..

Il servizio My3D include l’accesso all’ecosistema digitale Onkos uDesign, dove un chirurgo può inviare le immagini dei pazienti attraverso un portale basato su cloud sicuro, conforme a HIPAA. Le immagini anatomiche vengono quindi renderizzate in modelli 3D per consentire al chirurgo di collaborare a una sessione di pianificazione chirurgica virtuale per la resezione dell’osso malato e per l’impianto che corrisponde esattamente al paziente. Con questa autorizzazione e capacità, Onkos può soddisfare i requisiti chirurgici in 6 settimane dall’inizio alla fine.

“Questa autorizzazione è un traguardo importante per Onkos Surgical poiché continuiamo a sfruttare la nostra esperienza e competenza nella pianificazione e stampa 3D per ottimizzare soluzioni specifiche per il paziente per condizioni ortopediche complesse. Abbiamo fondato l’azienda con la convinzione che i pazienti con queste condizioni difficili meritino soluzioni progettate appositamente per loro. La nostra piattaforma My3D e l’ecosistema digitale ci consentono non solo di fornire quella soluzione personalizzata più velocemente, ma anche di gettare le basi per future autorizzazioni nella personalizzazione muscolo-scheletrica”, ha affermato Patrick Treacy, co-fondatore e CEO di Onkos Surgical.

Più di 350 importanti istituzioni mediche negli Stati Uniti scelgono le innovative soluzioni di ortopedia di precisione di Onkos. Questo approccio supporta il miglioramento dei risultati e delle esperienze dei pazienti, sfruttando le ultime innovazioni nella pianificazione chirurgica virtuale, nella modellazione anatomica 3D e nella stampa, nella progettazione dell’impianto e nell’ottimizzazione del flusso di lavoro.

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

741 unique polymer AM companies individually surveyed and studied. Core polymer AM market generated $4.6 bi...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!