AmbienteAutomotive

La navetta Olli stampata in 3D di Local Motors ottiene una visione 3D migliorata con l’accordo Velodyne

2 Condivisioni

Velodyne Lidar ha firmato un accordo di vendita pluriennale con Local Motors, il produttore di veicoli digitali che sviluppa soluzioni di mobilità sostenibile per responsabilizzare le comunità di tutto il mondo. Local Motors utilizza i sensori lidar di Velodyne per consentire un funzionamento sicuro e affidabile di Olli, la navetta elettrica a guida autonoma stampata in 3D dell’azienda.

Local Motors include più sensori Velodyne Puck a Olli, che fornisce servizi di mobilità in quartieri, campus e centri urbani. L’accordo di vendita prevede inoltre che Local Motors incorpori ulteriori sensori Velodyne, tra cui Velarray H800, nei progetti Olli in modo che l’azienda possa continuare a ottimizzare il sistema di percezione del veicolo autonomo.

Local Motors include più sensori Velodyne Puck a Olli, una navetta a guida autonoma che fornisce servizi di mobilità attraverso quartieri, campus e centri urbani.

Il sensore Puck con vista surround a 360 gradi può eliminare i punti ciechi mentre Olli naviga in varie condizioni di guida. Anche la comprovata durata del sensore sulle strade e la gamma di rilevamento per supportare una navigazione più sicura sono stati importanti fattori decisionali per Local Motors.

Il fattore di forma elegante e compatto del Puck ha reso facile per Local Motors integrare esteticamente il sensore nell’elegante Olli, anche dietro il vetro di grado automobilistico AGC Wideye™ del veicolo. Un’operazione di produzione di massa altamente automatizzata consente a Velodyne di fornire sensori Puck economici alla microfabbrica di Local Motors.

 

Local Motors include più sensori Velodyne Puck a Olli, una navetta a guida autonoma che fornisce servizi di mobilità attraverso quartieri, campus e centri urbani.

Olli è distribuito presso università, parchi industriali e comunità locali negli Stati Uniti e in Asia, Europa e Medio Oriente. Olli funge da connettore nelle reti di trasporto multimodale che integra gli ecosistemi di mobilità esistenti fornendo una soluzione del primo e dell’ultimo miglio che affronta le lacune e le inefficienze dei trasporti.

Le implementazioni di Olli 2.0, l’ultima iterazione di Local Motors, includono il programma di test e apprendimento dell’autorità di trasporto di Jacksonville (Florida). L’implementazione di Olli 2.0 al JTA è stata la prima negli Stati Uniti e resa possibile grazie a una recente partnership con Beep, un fornitore di mobilità come servizio con sede in Florida. Local Motors e Beep hanno in programma di distribuire centinaia di veicoli autonomi nei prossimi anni.

L’accordo di vendita Velodyne Lidar/Local Motors posiziona Local Motors per incorporare sensori Velodyne aggiuntivi, tra cui Velarray H800, nei progetti Olli in modo che l’azienda possa continuare a ottimizzare il sistema di percezione del veicolo autonomo.

“Abbiamo selezionato i sensori di Velodyne dopo un rigoroso processo di valutazione in cui si sono distinti chiaramente come il partner strategico giusto per soddisfare le nostre esigenze di lidar a lungo termine”, ha affermato Vikrant Aggarwal, Presidente di Local Motors. “La leadership tecnologica di Velodyne ci dà la fiducia che avremo sempre la più recente tecnologia lidar per garantire la sicurezza nei nostri veicoli. Non vediamo l’ora di co-evolvere la nostra offerta di prodotti per affrontare più casi d’uso nello spazio della mobilità autonoma “.

“Con Olli, Local Motors consente alle comunità di ridefinire il trasporto locale e creare opportunità per le persone con problemi di mobilità”, ha affermato Laura Wrisley, Vicepresidente delle vendite nordamericane, Velodyne Lidar. “I nostri sensori forniscono i dati tanto necessari per le caratteristiche di sicurezza critiche di Olli. Local Motors è un cliente stimato che è aperto e con cui è facile collaborare nell’affrontare le proprie esigenze. Le intuizioni di Local Motors sullo sviluppo del nostro prodotto e sui prototipi sono state molto utili nel plasmare il nostro portafoglio di sensori per consentire una guida autonoma più sicura”.

I sensori Velodyne Puck forniscono ricchi dati sulla percezione del computer che rendono veloce e facile per soluzioni autonome costruire mappe 3D altamente accurate per la navigazione. Il Puck offre un’immagine surround ad alta risoluzione in grado di misurare e analizzare accuratamente un ambiente. L’affidabilità, l’efficienza energetica e la versatilità del Puck lo rendono una soluzione ideale per la mobilità esigente e altre applicazioni.

2 Condivisioni
Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!