Edilizia & Architettura

La Germania ha ricevuto il primo appartamento di edilizia sociale stampato in 3D in Europa

Questa è la prima volta che 3DCP viene combinato con le condizioni dei sussidi per l'edilizia pubblica

0 Condivisioni

La prima casa plurifamiliare tedesca stampata in 3D, finanziata con fondi pubblici, è in costruzione nella città di Lünen, in Germania. Per la prima volta il metodo di costruzione viene combinato con le condizioni dei sussidi pubblici per l’edilizia abitativa.

Secondo UN Habitat, il mondo ha bisogno di costruire ogni giorno 96.000 nuove case a prezzi accessibili per ospitare i 3 miliardi di persone che, secondo le stime, avranno bisogno di accesso ad alloggi adeguati entro il 2030. Questa sfida è guidata da molteplici fattori, tra cui i costi abitativi che aumentano più rapidamente della crescita dei redditi. La stampa 3D promette di colmare questa lacuna riducendo i costi di costruzione e aumentando la velocità di costruzione attraverso l’automazione.

Situata nella cosiddetta Ruhrgebiet (zona della Ruhr), l’ex centro di estrazione del carbone in Germania, nella parte occidentale della Germania centrale, Lunen è una modesta cittadina di meno di 100.000 abitanti e presto ospiterà il primo 3D condominio di edilizia sociale stampato in Europa.

“Con il progetto pionieristico di Lünen dimostriamo che l’edilizia popolare può essere costruita in modo rapido, moderno e sostenibile nonostante questi tempi difficili. La Renania Settentrionale-Vestfalia fissa nuovi standard nel campo dell’edilizia e continua a spingere per alloggi più accessibili”, ha affermato Ina Scharrenbach, Ministra degli Interni, degli Affari Comunali, dell’Edilizia e della Digitalizzazione della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Il progetto di costruzione è realizzato da PERI 3D Construction, pioniere nel 3DCP. Il progetto è il terzo di costruzione su larga scala di PERI in Germania quest’anno – dopo i progetti del data center e della clubhouse di calcio – che sfrutta le stampanti 3D per l’edilizia di COBOD.

Il condominio sarà composto da tre piani, ciascuno con due unità abitative, per un totale di sei unità che vanno da 61 m² (670 SF) a 81 m² (890 SF). L’area totale edificata sarà di 651 m² (7.150 SF).

“Siamo lieti di poter dimostrare ancora una volta quanto velocemente, efficientemente e risparmiando risorse la stampante 3D possa creare spazio abitativo e quale potenziale si apre anche nel segmento delle case plurifamiliari. Siamo convinti che la tecnologia sia già pronta per un utilizzo diffuso nei moderni cantieri edili, e in particolare per i progetti di edilizia sociale”, ha affermato Fabian Meyer-Brötz, amministratore delegato di PERI 3D Construction GmbH.

Il primo e il secondo piano sono costruiti utilizzando il processo di stampa 3D del calcestruzzo, mentre l’ultimo piano è stato costruito utilizzando un metodo di costruzione ibrido in legno. La fondazione, il basamento e le lastre in filigrana saranno realizzate utilizzando metodi di costruzione convenzionali. La struttura di facciata del primo piano e del piano superiore conserva la struttura originale in cemento stampato, mentre l’ultimo piano sarà rivestito con pannelli di facciata.

“Questo progetto continua la tendenza che abbiamo visto negli ultimi due anni, in cui la tecnologia ha fatto notevoli passi in avanti, passando dall’essere utilizzata solo per piccole case su un piano all’essere utilizzata anche per progetti sempre più grandi su più piani anche al di fuori del mercato residenziale. I progetti tedeschi di PERI nel 2023 testimoniano questa tendenza”, ha affermato Henrik Lund-Nielsen, fondatore e direttore generale di COBOD International.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Consumer Products AM 2024

This new market study from VoxelMatters provides an in-depth analysis and forecast of polymer and metal AM ...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!