Ricerca

La concorrenza si riscalda sui brevetti di stampa volumetrica

0 Condivisioni

La stampa volumetricacome riportato da questo network, è arrivata sotto forma di xolo xube, ma questa tecnologia rivoluzionaria deve già affrontare i contendenti per i brevetti di stampa volumetrica. Un brevetto statunitense depositato dal Sig. Daniel Clark della Topshelf Enterprises (T3DP) e della Southern Methodist University rivendica una tecnologia simile al processo volumetrico di xolo. Il Sig. Clark indica che il suo brevetto occupa il campo in cui xolo ha rilasciato un prodotto.

Questa rete ha riferito per la prima volta su T3DP nel 2019, quando l’avvio ha suggerito che era all’apice della stampa 3D di celle solari tramite tecnologia volumetrica.

I brevetti concedono diritti esclusivi agli inventori per le loro invenzioni, il che consente alla proprietà intellettuale di generare valore. Anche i brevetti registrati negli Stati Uniti e in Europa possono essere registrati presso l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale. Una volta registrato, il brevetto diventa reciprocamente opponibile nei paesi che hanno firmato il Trattato di cooperazione in materia di brevetti.

In questo caso, il brevetto di stampa volumetrica del signor Clark è stato registrato a livello internazionale. Il brevetto rivendica l’invenzione di una macchina che fissa la resina in una camera utilizzando tre “emettitori di energia fotonica”. Queste sorgenti luminose rendono operativa la teoria della stampa volumetrica, che implica la creazione di una forma tridimensionale basata su sezioni trasversali proiettate che polimerizzano il materiale fotosensibile che riempie una camera di filatura. Una volta completata la stampa, il materiale rimanente viene scaricato dalla camera.

Uno schema depositato con il brevetto di stampa volumetrica del signor Clark. Nota le linee di energia intersecanti che vengono utilizzate per fissare la forma mentre la camera gira.

Il processo di xolo non appare nelle ricerche di brevetti, ma una rapida visione della sua macchina mostra che un processo simile è al lavoro. I brevetti, tuttavia, non negano ad altri il diritto di utilizzare processi inventati indipendentemente da un altro processo e che funzionano in modo diverso sotto alcuni aspetti critici; il diritto esclusivo di replicare un’invenzione è assegnato a un processo piuttosto che a un concetto.

La stampa 3D volumetrica è una nuova tecnologia che viene studiata da numerose aziende. Questa rete ha riportato due di questi esempi; Kerry Stevenson ha prodotto un elenco di aziende che ricercano la produzione volumetrica all’inizio del 2020. Un brevetto coreano nel registro internazionale utilizza “fasci di energia emessa” per stimolare il “volume di costruzione”, fabbricando così un oggetto. L’intersezione dei raggi di energia qui crea un oggetto.

Brevetto KR20190118197A, che viene descritto come segue: La presente invenzione si riferisce a sistemi e metodi per la produzione volumetrica di oggetti 3D. Il sistema include almeno un controllore 200 collegato operativamente a un volume di costruzione 300 e una o più fonti di energia 400. Il volume di costruzione definisce la dimensione volumetrica costruibile dell’oggetto da produrre e include i mezzi per costruire l’oggetto nel volume di costruzione. Le fonti di energia sono configurate per emettere almeno il primo e il secondo raggio di energia dalla fonte o dalle fonti di energia. Il controller è configurato per dirigere il primo e il secondo raggio di energia emessa verso il punto di intersezione nel volume di costruzione per iniziare a produrre i media nel volume di costruzione. L’energia di ciascuno del primo e del secondo raggio non è sufficiente per fabbricare un oggetto dal supporto

Si noti che non vi è alcun obbligo di ottenere un brevetto per un’invenzione; alcuni individui e aziende preferiscono mantenere segreti industriali le loro invenzioni. Il rischio in questo approccio è che un’altra persona possa rivendicare i diritti sulla stessa identica tecnologia tramite un brevetto.

Nel complesso, quindi, i reclami in una tecnologia brevettata nello spazio volumetrico, come nella maggior parte dei campi tecnici, diventano difficili da dimostrare. I tribunali sono il foro per tali controversie. Ciò che è chiaro, tuttavia, è che xolo deve affrontare una certa concorrenza sui brevetti di stampa volumetrica mentre lancia un prodotto davvero rivoluzionario.

0 Condivisioni
Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!