Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
Arte & DesignAziendeEdilizia & Architettura

La casa senza inizio e senza fine

 

La casa senza inizio e senza fine

Un’avveniristica casa che ricorda il simbolo dell’infinito, il classico “8” orizzontale; i pavimenti che si fondono con i soffitti e gli esterni che si mescolano con gli interni. Questo è il progetto Landscape Housedello studio olandese Universe Architecture.
Sembra un’opera impossibile ma Janjaap Rujissenaars conta di iniziare i lavori già quest’anno e di completarli entro il 2014: Come? Attraverso le più avanzate tecnologie di stampa 3D. La sua idea è di affidarsi al matematico Rinus Roelofs per creare tutti i componenti della casa sotto forma di moduli che possono essere prodotti in loco attraverso la stampante D-Shape, già utilizzata nel settore manifatturiero.

BASTA PREMERE PRINT
L’idea di stampare le case non è poi così nuova. Anzi, c’è chi ha ideato un metodo (per ora solo a livello teorico) per stampare interi palazzi come un pezzo unico. L’idea di Rujissenaars è più “conservativa”, in quanto utilizza tecnologie già disponibili per creare componenti da assemblare stampati in 3D a cui aggiungere altri elementi più tradizionali. In questo modo, oltre a velocizzare i tempi operativi, è possibile ridurre sensibilmente l’impatto ambientale legato al trasporto di materiali pesanti.
Ogni unità stampata – principalmente gli elementi che compongono la struttura portante – avrà dimensioni massime di 6 x 9 metri e sarà supportata da componenti in fibra di vetro e cemento assemblati in modo convenzionale. Eppure, grazie alla struttura modulare, la casa potrà essere ingrandita e plasmata anche dopo essere stata completata, in modo da integrarsi sempre al meglio con l’ambiente circostante.

Tags

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!