Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
AlimentareBiostampa

KFC ha intenzione di stampare in 3D i nuggets di pollo

KFC e 3D Bioprinting Solutions in Russia stanno sviluppando carne di pollo coltivata in laboratorio

Quando vediamo il menu della catena fast food KFC in gran parte immutabile di pollo fritto, non pensiamo immediatamente all’innovazione. Tuttavia, una nuova collaborazione creata tra l’azienda e la società di bioprinting con sede in Russia 3D Bioprinting Solutions potrebbe cambiare radicalmente la prospettiva. I partner stanno lavorando insieme per sviluppare le prime crocchette di pollo prodotte in laboratorio al mondo. Le pepite stampate in 3D dovrebbero essere simili nel gusto e nell’aspetto al prodotto originale di KFC, ma avranno il vantaggio di essere più rispettose dell’ambiente.

Il progetto di crocchetta di pollo biostampata è già in corso e i partner prevedono di avere un prodotto finale pronto per essere testato entro l’autunno. Lo sforzo fa parte della missione di KFC di creare un “ristorante del futuro” che sfrutti tecnologie all’avanguardia come la bioprinting 3D per superare le soluzioni nell’industria alimentare di oggi: come trovare alternative più ecologiche alla carne tradizionale.

“In KFC, stiamo monitorando attentamente tutte le ultime tendenze e innovazioni e facendo del nostro meglio per stare al passo con i tempi introducendo tecnologie avanzate nelle nostre reti di ristoranti”, ha affermato Raisa Polyakova, General Manager di KFC Russia. “I prodotti a base di carne sono il prossimo passo nello sviluppo del nostro concetto di “ristorante del futuro”. Il nostro esperimento nel testare la tecnologia di bioprinting 3D per creare prodotti a base di pollo può anche aiutare a risolvere diversi problemi globali incombenti. Siamo lieti di contribuire al suo sviluppo e stiamo lavorando per renderlo disponibile a migliaia di persone in Russia e, se possibile, in tutto il mondo”.

Pepite di pollo KFC 3D Bioprinting Solutions

3D Bioprinting Solutions, una società ben nota per i suoi progetti di bioprinting nello spazio, sfrutterà la sua tecnologia per creare carne di pollo coltivata in laboratorio. Il processo utilizza cellule di pollo e materiale vegetale per generare un prodotto commestibile che imita da vicino il gusto e la consistenza della carne di pollo, il tutto senza dover uccidere un pollo. Quando la pepita di pollo coltivata in laboratorio sarà pronta, KFC fornirà tutti i suoi ingredienti distintivi, tra cui l’impanatura e le sue famose erbe e spezie segrete.

Secondo quanto riferito, la carne biostampata avrà gli stessi microelementi della carne tradizionale di pollo, ma eliminerà la necessità di additivi che sono diventati una parte convenzionale della zootecnia. I prodotti a base di pollo basati sulle cellule saranno quindi più “puliti”, oltre che più etici, sia in termini di cura degli animali che di ambiente. Secondo uno studio del ciclo di vita condotto dall’American Environmental Science & Technology Journal, la coltivazione di carne dalle cellule (piuttosto che la raccolta da animali vivi) può ridurre il consumo di energia di oltre la metà e una significativa riduzione delle emissioni di gas serra.

“Le tecnologie di biostampa 3D, inizialmente ampiamente riconosciute in medicina, oggigiorno stanno guadagnando popolarità nella produzione di alimenti come la carne”, ha aggiunto Yusef Khesuani, cofondatore e Managing Partner di 3D Bioprinting Solutions. “In futuro, il rapido sviluppo di tali tecnologie ci consentirà di rendere più accessibili i prodotti a base di carne stampati in 3D e speriamo che la tecnologia creata grazie alla nostra collaborazione con KFC contribuirà ad accelerare il lancio di prodotti a base di carne su base il mercato”.

Le tecnologie di stampa 3D, una volta novità per i prodotti alimentari stampati, stanno passando a una soluzione più praticabile per la produzione di alimenti e carne. Il mese scorso, ad esempio, Redefine Meat ha presentato i primi prodotti vegetali Alt-Steak al mondo, realizzati utilizzando la sua tecnologia di stampa 3D di carne in attesa di brevetto. Il prodotto a base di carne biostampata sarà testato sul mercato in un numero selezionato di ristoranti di fascia alta entro la fine dell’anno.

Tags

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!