AziendeComunicati stampaConsumerEventiRisorseStampa 3D - ProcessiStampanti 3D

Kentstrapper Florence 3D printing upgrade 2017

Kentstrapper ha presentato durante l’ evento Florence 3D Printing Upgrade 2017 alcune novità ed aggiornamenti per la stampa 3D. L’evento si è tenuto presso lo showroom di Firenze e ha visto una copiosa partecipazione sia dei presenti che di quelli collegati dal web.

Tre sono state le novità: Zero2, Doppia estrusione, Penna 3D.

ZERO 2

ZERO è la stampante 3D FFF – Fused Filament Fabrication- che fonde la tecnologia avanzata alla semplicità d’utilizzo presentata a fine 2015. Non potevamo ignorare le difficoltà che molti utenti manifesta1no quando devono interagire con le stampanti 3D e focalizzandoci su questa proble­matica abbiamo sviluppato la nostra soluzione. Zero è stata ideata per semplificare e velocizzare l’interazione tra uomo e macchina, al punto da considerarla connessa direttamente alla nostra mente. L’abbiamo dotata di un sistema di auto-calibrazione perché sappiamo perfettamente che questa operazione risulta una delle più impegnative, l’abbiamo dotata di sistemi che riducono notevolmente il rischio di fallimento della stampa perché non volevamo interrompere il processo creativo. Con la stampante 3D ZERO abbiamo voluto rispondere alle esigenze reali dei makers, dei professionisti, di chiunque abbia sogni e idee da realizzare. Vi abbiamo ascoltato ed abbia­mo dato una risposta concreta che vi invitiamo a provare.

Le migliorie di questa nuova versione sono:

TITAN

É stato implementato il sistema di spinta Titan che permette una maggior semplicità nell’utilizzo di filamenti speciali (flessibili e caricati) e al contempo una maggior qualità di stampa grazie ad un miglior controllo della spinta del filamento.

 

ASSE Z

La Zero utilizza per il movimento dell’asse z tre motori con vite trapezia integrata che possono muoversi in maniera indipendente. Rispetto alla versione precedente, adesso sono stati imple­mentati motori con trapezia avente passo 4mm che permette alla stampante 3D di raggiungere una risoluzione di stampa ancora maggiore.

DISPLAY-SIAREN 2.0

Rispetto alla versione precedente lo schermo è stato posizionato in alto a destra ed ingrandito da 2,8″ a 3,5″ al fine di rendere l’utilizzo della stampante 3D ancora più semplice ed immediato abbiamo inoltre creato Siaren 2.0, un compromesso tra funzionalità, piacevolezza estetica del sistema e dimensione simbolica.

I tasti e le icone create hanno una grafica che cerca di far intuire la funzione a cui rimandano pur non allontanandosi troppo dai modelli base con cui vengono convenzionalmente identificati i comandi nella stampa 3D.

La schermata per impostare la temperatura è stata modificata, adesso tramite un tastierino nu­merico è possibile digitare e impostare direttamente la temperatura desiderata.

Anche il comando muovi assi è stato migliorato permettendo adesso la scelta di differenti ordini di grandezza per il movimento sia degli assi che degli estrusori. L’icona della lampa­dina è stata ingrandita ed affiancata dall’icona del pulsante di reset che permette in qualsiasi momento di interrompere il lavoro. Una nuova funzione introdotta nel Siaren 2.0 è quella per il blocco dello schermo, premendo infatti l’icona del lucchetto lo schermo si disabilita chiedendo l’inserimento di un codice di sblocco. Infine nella parte alta a destra dello schermo è stata inserita l’icona del Filament Guardian che permette fin dall’accensione di capire se il filamento è presente o meno, infatti nel caso in cui il filamento non sia presente una x rossa posta sopra l’icona segnalerà l’anomalia.

CALIBRAZIONE 2.0

Oltre alla calibrazione che permette l’allineamento della testina di stampa rispetto al piano di lavoro, mediante un sistema motorizzato a tre assi(brevettato), grazie all’implementazione del firmware MarlinKimbra, è stata introdotta la Bilinear Calibration che effettua una compensazione delle diverse altezze del piano di lavoro, tramite una misura su una griglia di nove punti effettuata con una sonda induttiva contactless.

DOPPIA ESTRUSIONE

Sulla Verve abbiamo implementato il sistema della doppia estrusione con singolo ugello che per­mette di utilizzare due colori oppure due materiali diversi nella medesima stampa. Il vantaggio di questa configurazione consiste sia nel non dover effettuare operazioni di allineamento, centratura e regolazione delle altezze delle diverse testine di stampa sia nel non avere riduzione dell’area di lavoro sia nell’avere un perfetto accoppiamento dei colori o materiali. Abbiamo mantenuto la configurazione Titan-minibowden che permette di gestire facilmente tutti i filamenti previsti per la configurazione a singolo filamento. Questo sistema di doppia estrusione sarà implementabile su tutti i modelli Kentstrapper.

PENNA 3D

Siamo soliti associare l’uso del filamento plastico alle stampanti 3D tuttavia per poter realizzar un oggetto è necessario avere un modello digitale. É possibile però superare questo limite con la penna 3D. Questo prodotto si rivolge agli artisti agli studenti ed in generale a tutti coloro che vo­gliono cimentarsi nel realizzare una struttura tridimensionale grazie alla propria abilità e creatività a mano libera.

Semplice ed Intuitiva

Utilizzare la Penna 3D è molto semplice; grazie ai pulsanti e al display OLED sarà possibile ge­stire la Penna 3D in modo intuitivo selezionando la modalità d’uso.

La Penna 3D è dotata di ben 5 diverse velocità di estrusione del filamento, facilmente seleziona­bili con gli appositi pulsanti.

Caricare il filamento termoplastico richiederà pochi secondi: basta riscaldare la penna 3D ed inserire il filamento, azionato il comando, caricherà il filo automaticamente.

Leggera e Sicura

La Penna 3D è realizzata in alluminio anodizzato di colore nero opaco con un design accattiva­nte che la rende sia uno strumento bello da vedere sia leggero, avente un peso complessivo di soli 53 grammi.

La parte di estrusione è completamente realizzata in metallo, permettendo di avere ottime pre­stazioni in termini di qualità e velocità di stampa ed è anche alloggiata dentro un case protettivo che rende la Penna 3D sicura da usare.

Per presentare le potenzialità della penna 3D sono stati invitati all’evento i due artisti: Luca Calò e Claudia Ciani del “Art Studio Terra del sole” che hanno mostrato i loro lavori realizzati con la penna 3D Kentstrapper.

 

 

 

Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!