Acquisizioni e partnershipProdotti di consumoSport

KAV Sports e Jabil hanno creato il casco da bici personalizzato perfetto

Il casco KAV Portola, realizzato in nylon personalizzato in fibra di carbonio, è stato riconosciuto da Time Magazine come una delle "migliori invenzioni del 2022"

0 Condivisioni

Jabil Inc. ha collaborato con KAV Sports per creare caschi da bicicletta personalizzati su ordinazione che offrono comfort e protezione superiori utilizzando materiali progettati su misura e produzione additiva. Riconosciuto da Time Magazine come una delle “migliori invenzioni del 2022”, il casco KAV Portola è realizzato con un materiale in fibra di carbonio di nylon personalizzato, progettato da Jabil, per soddisfare rigorosi standard di prestazioni ed estetica.

“Per realizzare la nostra missione di salvare vite umane, dovevamo produrre un casco più aderente che le persone avrebbero voluto indossare”, ha affermato Whitman Kwok, fondatore e CEO di KAV Sports. “Affinché i consumatori sperimentassero i vantaggi della personalizzazione, abbiamo dovuto superare i limiti nei materiali e nella produzione. Jabil l’ha fatto progettando un materiale personalizzato che soddisfacesse criteri rigorosi e potrebbe essere prodotto utilizzando la stampa 3D per creare qualcosa di veramente unico e speciale per l’industria dei caschi.

La vestibilità perfetta

KAV Sports e Jabil creano il casco da bicicletta personalizzato perfetto.  Il casco KAV Portola è realizzato in nylon personalizzato in fibra di carbonio.
Casco Portola di KAV.

I caschi da bici tradizionali sono realizzati in schiuma di polistirene espanso (EPS) stampata a iniezione e sono disponibili in una o tre taglie, che non riescono a soddisfare varie dimensioni e forme della testa. I caschi tipici hanno anche limitazioni in termini di stabilità, durata e comfort.

Sebbene KAV desiderasse un nuovo materiale leggero come l’EPS, l’azienda cercava prestazioni superiori a temperature comprese tra -15 gradi e oltre 60 gradi Celsius. Gli ingegneri di KAV hanno valutato più di 20 materiali disponibili in commercio, nessuno dei quali soddisfaceva i criteri dell’azienda per assorbire gli impatti ad alta velocità o fornire una stabilità sufficiente in condizioni ambientali estreme.

KAV si è avvalso dell’aiuto di Jabil per creare un materiale personalizzato che fosse rigido e resistente, ma abbastanza flessibile da resistere sia alle alte che alle basse temperature. Oltre a fornire un eccellente assorbimento di energia, il materiale doveva aumentare l’adesione strato a strato per prestazioni costanti, oltre a migliorare l’aspetto e la sensazione al tatto. Un team di ingegneri di produzione additiva, chimici, scienziati dei materiali ed esperti di produzione presso il Jabil’s Materials Innovation Center, in Minnesota, ha creato un materiale completamente nuovo e personalizzato – in soli nove mesi – che ha soddisfatto tutte le aspettative di KAV.

Dare priorità alla scienza dei polimeri

KAV Sports e Jabil creano il casco da bicicletta personalizzato perfetto.  Il casco KAV Portola è realizzato in nylon personalizzato in fibra di carbonio.
Casco Portola di KAV.

Per raggiungere questo traguardo, Jabil ha applicato innovazioni complete nella formulazione dei materiali, nello sviluppo dei composti, nell’integrazione dei sistemi dei materiali e nella certificazione del sistema di gestione della qualità ISO 9001. “Adottiamo un approccio scientifico ai polimeri per lo sviluppo di materiali additivi”, ha affermato Matt Torosian, direttore della gestione dei prodotti per la produzione additiva presso Jabil. “Jabil progetta materiali che lavorano con processi di produzione additiva in modo ripetibile per soddisfare le esigenze dei clienti e realizzare prodotti di alta qualità”.

Jabil e KAV Sports hanno sviluppato e testato quasi 30 iterazioni di formulazioni e composti polimerici personalizzati prima di creare il composito brevettato in nylon e fibra di carbonio che incorporava tutte le proprietà necessarie. La vasta competenza ed esperienza di Jabil nella lavorazione, nei test e nel ridimensionamento dei materiali si è rivelata determinante nella formulazione del polimero, componendo il filamento finale e ottenendo la certificazione del sistema di gestione della qualità ISO 9001.

KAV ha quindi completato i test di convalida necessari per ottenere la certificazione in conformità con la Commissione statunitense per la sicurezza dei prodotti di consumo (CPSC). Quando KAV ha lanciato il casco Portola con il nuovo materiale nell’aprile 2022, la società ha affermato che il prodotto non solo soddisfaceva, ma superava gli standard di sicurezza CPSC statunitensi per la resistenza agli urti di oltre il 25%.

Migliorare le esperienze dei clienti

Il materiale personalizzato di KAV è disponibile nei colori grigio, nero e bianco e l’uso della stampa 3D consente la consegna in due o tre settimane dei caschi realizzati su ordinazione. La produzione di queste strutture uniche ad assorbimento di energia non sarebbe possibile attraverso la produzione tradizionale. La produzione additiva consente inoltre a KAV Sports di ridurre i costi di produzione e gli sprechi inutili.

Grazie alla sua collaborazione con Jabil, KAV ha in programma di espandere il proprio portafoglio di prodotti e la portata del mercato sfruttando l’abilità di produzione additiva di Jabil, la capacità di produzione additiva globale e le ampie capacità della catena di fornitura.

“Abbiamo grandi ambizioni. Non c’è motivo per cui non possiamo portare la personalizzazione di massa e un’esperienza su misura per l’equipaggiamento protettivo in tutti gli sport. Pertanto, continueremo a lavorare con Jabil come nostro stimato fornitore per eseguire tale ottimizzazione mentre continuiamo a crescere”, ha affermato David Stoutamire, CTO e co-fondatore di KAV Sports.

Ulteriori informazioni sul caso di studio KAV e Jabil sono disponibili qui.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Consumer Products AM 2024

1,346 polymer and metal AM companies and 143 end-users. Consumer products AM generated $2.6 billion in 2023...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!