AutomotiveSport

Il segreto della scuderia AlphaTauri per la vittoria in F1 è proprio la stampa 3D

Tempo di reazione dello sviluppo aerodinamico ridotto fino al 30% con i materiali Somos PerFORM Reflect di DSM

C’è molto lavoro dietro a questo incredibile successo della scuderia AlphaTauri, ma anche la stampa 3D con materiali DSM Somos ha avuto un ruolo importante. Solo il mese scorso il team di F1 ha riferito di aver iniziato a utilizzare il materiale Somos PerFORM Reflect AM per ridurre i tempi di produzione fino al 30 percento, migliorando i processi di test e aumentando la velocità e la frequenza dei miglioramenti aerodinamici. I risultati sono ora sotto gli occhi di tutti dopo l’incredibile vittoria di domenica di Pierre Gasly. E qualcuno dovrebbe prendere appunti.

“Somos PerFORM Reflect è importante per lo sviluppo delle vetture della scuderia AlphaTauri F1 perché ci offre ottimi tempi di reazione”, ha dichiarato Ian Prince, Responsabile della prototipazione rapida alla scuderia AlphaTauri. “Dopo ogni ciclo di sviluppo nella galleria del vento, analizziamo i risultati, progettiamo e realizziamo parti migliorate. Più velocemente eseguiamo questo processo, maggiori saranno le prestazioni che possiamo ottenere. Il materiale produce un modello di buona qualità per i test perché è rigido, affidabile e rende la produzione molto più veloce”.

L’aerodinamica è uno dei fattori più importanti per ridurre il tempo sul giro. Per i team di F1, testare l’aerodinamica consuma una grande percentuale di tempo e risorse per lo sviluppo dell’auto. Aiuta ad aumentare la deportanza per una migliore maneggevolezza e riduce la resistenza per aumentare la velocità. Anche l’aerodinamica è stata attentamente sviluppata per ottimizzare l’aria per raffreddare il motore e i freni. La messa a punto delle superfici aerodinamiche ha aiutato il team della scuderia AlphaTauri a guadagnare regolarmente un posto tra i primi dieci in qualifiche e gare.

Scuderia AlphaTauriIl team conduce test aerodinamici con un modello di galleria del vento e Computational Fluid Dynamics (CFD). Per aiutare a capire il flusso d’aria, viene utilizzata la velocimetria di imaging delle particelle (PIV). Con telecamere ad alta velocità e un foglio di luce laser, milioni di particelle trasportate nell’aria possono essere fotografate in raffiche di tempo molto brevi. Queste immagini vengono analizzate per mostrare l’aspetto dei campi del flusso d’aria. Ciò aiuta una migliore comprensione dell’aerodinamica che consente un design più efficiente per migliorare le prestazioni di gara.

La scuderia AlphaTauri utilizza la produzione additiva per realizzare parti per i suoi modelli di galleria del vento ed è impegnata a migliorare i processi di produzione. La maggior parte dei materiali stampati in 3D non assorbe bene la luce laser e necessita di finiture extra, come i rivestimenti, che aumentano i tempi di preparazione. Poiché il test PIV prevede un laser, i modelli devono essere dipinti con colori che assorbono la luce, tipicamente arancione poiché riduce al minimo la distorsione della luce. La scuderia AlphaTauri ha contattato il suo partner per i materiali di produzione additiva, DSM, per una soluzione.

Unire le forze di AlphaTauri con DSM

La scuderia AlphaTauri e DSM hanno studiato congiuntamente l’interazione tra processo, materiali e tecnologia. Ciò ha portato DSM a sviluppare un nuovo materiale, Somos PerFORM Reflect, che sta trasformando i test fluidodinamici, in particolare PIV. Di colore arancione, il materiale per stereolitografia ha una bassa viscosità e un basso assestamento per la produzione di parti rigide e resistenti alle alte temperature ideali per modelli in galleria del vento e test PIV.

“DSM ha fatto il possibile e si è impegnato molto nello sviluppo di una nuova resina con cui potessimo lavorare”, ha aggiunto Prince. “DSM ha anche collaborato con la scuderia AlphaTauri e il produttore di apparecchiature per gallerie del vento TSI Inc. per selezionare le migliori apparecchiature di prova. Il team di DSM pensa molto “fuori dagli schemi” ed è sempre disposto a superare i limiti per trovare una soluzione che funzioni”.
Oltre all’automotive, Somos PerFORM Reflect può essere utilizzato in altri settori, inclusi quello aerospaziale, marittimo, sanitario, sportivo e del tempo libero, dove i test fluidodinamici sono essenziali.

Stampa 3D nel vento

Somos PerFORM Reflect sta aiutando la AlphaTauri a trasformare il modo in cui testa e sviluppa le vetture di F1. L’uso del nuovo materiale riduce i tempi di produzione delle parti fino al 30 percento, migliora i test PIV e consente al team di applicare rapidamente miglioramenti aerodinamici. Ora la scuderia utilizza Somos PerFORM Reflect per la maggior parte dei suoi test in galleria del vento.

“Somos PerFORM Reflect ci ha aiutato a cambiare la nostra strategia di sviluppo per migliorare l’auto durante tutto l’anno, perché possiamo testare e convalidare nella galleria del vento molto più velocemente e in modo più efficiente di prima”, ha detto Prince.

Grazie al colore e alla formulazione migliorata, Somos PerFORM Reflect elimina la necessità di verniciare le parti e richiede una minore finitura di post-produzione. Stampa anche parti complesse e dettagliate fino al dieci percento più velocemente rispetto ad altri materiali. Le sostanze nel materiale aiutano a ridurre al minimo il riflesso del foglio di luce laser che aumenta la qualità dei risultati PIV.

Sebbene alcuni produttori utilizzino ancora vernici che assorbono la luce, la qualità della finitura di Somos PerFORM Reflect offre una riduzione significativa dei tempi di produzione rispetto a molti altri materiali.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!