AmbienteAutomotiveNotizie - ultima oraStampa 3D - Processi

Il programma destination charging di Tesla si espande in Europa

In meno di un anno dal lancio del programma, Tesla ha introdotto oltre mille Destination Charging in Europa. Tesla ha progettato una vasta rete di ricarica per permettere ai clienti l’accesso alla ricarica, quando lontani da casa, tramite i connettori Tesla.

Anche se il modo migliore di ricaricare l’auto è utilizzare la presa domestica o dell’ufficio, Tesla ha creato un network globale per eliminare l’ansia da autonomia. Durante i viaggi, i clienti possono utilizzare le stazioni Supercharger, la soluzione di ricarica più veloce al mondo, per ricaricare l’auto in pochi minuti invece che ore, mentre si fermano per un caffè o uno spuntino. La rete Supercharger conta ad oggi 270 stazioni con 1800 colonnine in tutta Europa, coprendo le principali tratte autostradali.

Con il programma Destination Charging, Tesla ha ulteriormente migliorato l’esperienza di ricarica diventando partner di hotel, resort, ristoranti in tutto il mondo. I caricatori Destination Charging ricaricano fino a 100 km di autonomia all’ora, tempo sufficiente ai proprietari delle vetture per fare shopping o cenare mentre le auto ricaricano.

Tesla è impegnata a espandere la propria rete di Destination Charging in tutta Europa, dal Circolo Artico alle spiagge della Croazia. Sempre più caricatori sono presenti presso località sciistiche e presso le città di maggiore passaggio. In Italia sono disponibili più di 170 Destination Charging, presso hotel, parcheggi, centri commerciali e ristoranti.

Tesla ha l’obiettivo di assicurare la migliore esperienza di ricarica ovunque i clienti decidano di viaggiare. Espandendo le opzioni di ricarica, Tesla garantisce ai suoi clienti di intraprendere nuovi viaggi e imbarcarsi in nuove avventure. Il network europeo continuerà a crescere in maniera esponenziale nei prossimi mesi, aggiungendo centinaia di siti di ricarica su tutto il territorio europeo.

Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!