Edilizia & ArchitetturaSostenibilità

Il progetto svedese E3D sviluppa facciate sostenibili in cemento stampato in 3D

0 Condivisioni

Gli Istituti di ricerca svedesi (RISE), un’istituzione statale che lavora a fianco di partner dell’industria, del mondo accademico e del settore pubblico, ha al suo attivo una serie di progetti innovativi, tra cui un’iniziativa per esplorare l’uso dell’acqua riciclata per l’irrigazione, e un’esplorazione della certificazione dei modelli di intelligenza artificiale. L’organizzazione è anche molto attiva nel campo della ricerca sulla produzione additiva, spesso esplorando l’uso della tecnologia per raggiungere obiettivi di sostenibilità. Questo è proprio il caso del progetto E3D in corso di RISE, che sta esplorando l’integrazione del calcestruzzo stampato in 3D nelle facciate degli edifici per migliorare l’efficienza e la sostenibilità nel settore edile svedese.

Come spiega RISE, l’obiettivo principale del progetto E3D è migliorare l’efficienza energetica degli edifici tramite l’uso di calcestruzzo stampato in 3D. Questo obiettivo sarà perseguito in molti modi, tra cui la riduzione dell’uso di materiali e dei tempi di costruzione tramite l’uso della stampa 3D per costruire gli elementi in calcestruzzo, nonché tramite un design eco-guidato. “Il progetto E3D è dedicato al miglioramento dell’efficienza energetica delle facciate degli edifici tramite l’uso innovativo di elementi in calcestruzzo stampati in 3D”, afferma l’istituto di ricerca svedese. “Incorporando la tecnologia di stampa 3D con pratiche di costruzione sostenibili, E3D mira ad affrontare i limiti delle facciate tradizionali e a contribuire a un settore edile più efficiente in termini di risorse e rispettoso dell’ambiente”.

Progetto E3D Svezia CostruzioneIl progetto di stampa 3D di costruzione riunisce numerosi partner del mondo accademico e industriale, tra cui il KTH Royal Institute of Technology, la società di automazione svedese-svizzera ABB, la società di software per AM robotica Adaxis, Heidelberg Materials, lo studio di architettura FOJAB e l’azienda chimica SIKA. Ciascuno di questi partner mette a disposizione competenze specifiche che contribuiranno a far progredire lo sviluppo di elementi di facciata in cemento più sostenibili utilizzando la stampa 3D robotizzata e materiali in calcestruzzo stampabili.

RISE sottolinea l’importanza delle tecnologie di stampa 3D nella realizzazione di pratiche e design edilizi più sostenibili. La tecnologia apre opportunità per una maggiore flessibilità e personalizzazione del design, riducendo al contempo il consumo di materiali e la manodopera associati alle costruzioni più tradizionali. Nel progetto, la stampa 3D robotica verrà utilizzata per produrre “elementi di facciata passivi”, che migliorano il consumo energetico dell’edificio e affrontano gli effetti potenzialmente dannosi delle variazioni climatiche e dell’umidità. Il design passivo sta diventando sempre più comune in architettura e edilizia, poiché mira a ridurre al minimo il consumo energetico di un edificio e a migliorare il comfort attraverso elementi di design come orientamento, schermature solari, materiali isolanti e altro ancora.

In questo caso, gli elementi di progettazione passiva saranno integrati con soluzioni di facciata attiva per “cambiare il ruolo dell’involucro edilizio nell’efficienza energetica”. Secondo RISE, ciò comporterà l’uso di un materiale isolante innovativo realizzato in cemento cellulare leggero (CLC), che offre maggiore durata e proprietà isolanti. Anche il progetto E3D si basa su un approccio incentrato sull’utente. In altre parole, RISE si è consultato con gli attori del mercato e le parti interessate, nonché ha condotto valutazioni del ciclo di vita per garantire che gli obiettivi del progetto siano in linea con le esigenze e i requisiti del mondo reale.

Il progetto, che ha preso il via all’inizio di questo mese nella regione svedese di Västra Götaland, è finanziato da Energimyndigheten, l’Agenzia svedese per l’energia, e si dice che durerà tre anni. Seguite questo spazio per aggiornamenti sul progetto E3D mentre procede.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Consumer Products AM 2024

This new market study from VoxelMatters provides an in-depth analysis and forecast of polymer and metal AM ...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!