Il produttore specializzato FIT AG si affida alle soluzioni EOS per la sua factory di produzione additiva

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

FIT AG, specializzato in soluzioni per la produzione additiva, sta ampliando le sue capacità di 3D printing industriale investendo in cinque sistemi EOS M 400-4. Le soluzioni EOS saranno parte di una factory di ben 4.200 m², progettata appositamente per la produzione in serie tramite la tecnologia di 3D printing industriale. FIT AG sta quindi continuando a consolidare la sua posizione di leader a livello globale come fornitore specializzato nel campo dell’AM. Nel contempo, EOS sarà un fornitore strategico per FIT AG, il quale ha in programma di usare i sistemi EOS per la manifattura di prodotti che rientrano principalmente nel settore automotive, degli sport a motori, della tecnologia medica e in quello aerospaziale. 

In qualità di produttore specializzato di prototipi e serie pilota, FIT AG offre ai suoi clienti un ampio portfolio di soluzioni AM dotate di tempi di esecuzione più brevi e di soluzioni software e hardware. Sia compagnie nazionali, che internazionali, appartenenti a diversi settori, si affidano a FIT AG per la fornitura di componenti ottimizzati realizzati con produzione additiva in maniera più rapida e con maggiore efficienza. A sua volta,  FIT AG si affida alle soluzioni di 3D printing di EOS, al fine di soddisfare la domanda di mercato in continua crescita relativamente a prodotti di alta qualità dato che quest’ultima è leader mondiale per quanto concerne il 3D printing di metalli e polimeri.

Integrazione dell’AM nella produzione industriale senza soluzione di continuità

I sistemi EOS M 400-4 recentemente acquistati sono dotati di quattro laser per garantire una maggiore produttività e un’eccellente qualità della parte. Allo stesso tempo, il sistema è caratterizzato da una piattaforma di costruzione particolarmente ampia di 400 x 400 x 400 mm, la quale rende EOS M 400-4 il macchinario ideale per la produzione di componenti in metallo di qualità elevata su scala industriale. Con questi cinque nuovi sistemi, FIT AG cerca di aumentare la diversità dei materiali che è in grado di elaborare in-house ,potenziando quindi la sua capacità manifatturiera generale. FIT AG punta ad automatizzare i suoi processi e a fare pertanto da apri strada nel futuro della produzione additiva industriale su vasta scala.

Di conseguenza, potendo contare su un bagaglio di esperienze costruito nel corso di decenni, ad aprile 2016 FIT AG ha avviato le attività della prima factory progettata appositamente per l’Additive Manufacturing, la FIT Factory, nella quale sono già schierati alcuni sistemi EOS. Entro la fine del 2017, FIT AG ha in programma di inaugurare un’ulteriore factory AM nel suo AM campus, presso la quale saranno installati i cinque nuovi sistemi EOS M 400-4 .

Carl Fruth, CEO di FIT AG ha affermato, “La nuova generazione di sistemi EOS non ci ha convinti soltanto con la straordinaria qualità dei componenti che produce, ma soprattutto con le sue interfacce aperte, che ci consentono di integrare questi macchinari ai nostri concept di garanzia di qualità senza soluzione di continuità; un grande passo in avanti verso la produzione additiva di componenti a livello industriale.” Poi ha aggiunto, “Il nostro obiettivo dichiarato è quello di fornire ai nostri clienti componenti di qualità eccezionale da una singola fonte. Intendiamo raggiungere questo obiettivo insieme ad EOS, quale partner fidato e fornitore a lungo termine.”

Il Dott. Adrian Keppler, CEO di EOS GmbH, ha dichiarato, “Sono felicissimo del fatto che più di 20 anni di collaborazione di successo tra EOS e FIT AG nel campo dell’Additive Manufacturing di parti in polimeri stiano per essere estesi anche ai componenti in metallo. Carl Fruth di FIT AG è uno dei più esperti pionieri per quanto riguarda il 3D printing manufacturing, quindi siamo lieti che si sia affidato ad EOS per l’istituzione delle sue factory di AM. L’investimento nei cinque sistemi EOS M 400-4 dimostra che le nostre soluzioni sono perfettamente idonee per uno scenario produttivo di AM su vasta scala.”

Autore Martina Pelagallo

Da non perdere

Aventador stampata in 3D sostituita con una reale per Lamborghini Real Lovers

Ultimamente Lamborghini sta facendo davvero sul serio con la stampa 3D. Certo, non è che …