MetalliProduzione

Il nuovo software TruTops Print di Trumpf semplifica il funzionamento della macchina

Sono stati introdotti anche sensori ad alta velocità per monitorare il pool di fusione e un nuovo concetto di flusso di gas per una maggiore riproducibilità delle proprietà delle parti

0 Condivisioni

Per rendere i suoi sistemi di stampa 3D più intelligenti e produttivi TRUMPF ha recentemente colto l’occasione della fiera Formnext di Francoforte per presentare una serie di nuovi software, sensori (incluso il monitoraggio del melt pool e il flusso di gas) e soluzioni di automazione progettate per migliorare l’efficienza della stampa 3D. Ad esempio, il nuovo software TruTops Print ora combina diverse fasi di preparazione e pianificazione dei dati che in precedenza richiedevano diversi strumenti software. La “segmentazione Z” è una delle caratteristiche più interessanti del nuovo software TruTops Print. Questa funzione aumenta la produttività del sistema dividendo le parti in diversi segmenti e assegnando parametri diversi a ciascun segmento in base alla qualità della parte richiesta. Ciò consente alla stampante 3D di generare strati più spessi o più sottili per ciascuna parte a seconda dell’importanza del rispettivo segmento.

TRUMPF ha collaborato con il fornitore di tecnologia Module Works per sviluppare il nuovo software TruTops Print. Nell’ambito della loro partnership strategica, gli ingegneri di sviluppo delle due società hanno unito le forze per adattare il software TruTops Print ai requisiti specifici dei sistemi di stampa 3D TRUMPF e dotarlo di un’interfaccia utente intuitiva.

“Questo nuovo software ci consente di offrire ai nostri clienti un approccio più personalizzato all’utilizzo delle nostre stampanti 3D TruPrint”, ha affermato René Kreissl, responsabile dell’attività di produzione additiva presso TRUMPF. “Stiamo rendendo molto, molto più semplice per i clienti il ​​passaggio dall’idea iniziale di una parte al prodotto finale, e questo è un ottimo modo per migliorare l’attrattiva complessiva delle tecnologie additive. Module Works ha una grande esperienza nella produzione digitale, quindi sono stati la scelta perfetta di partner per aiutarci a sviluppare il nuovo software”.

Nuovo flusso di gas e monitoraggio

Nell’ambito dei suoi sforzi per rendere le sue macchine ancora più robuste e migliorare la riproducibilità delle parti, TRUMPF ha trascorso gli ultimi mesi a sviluppare un nuovo concetto di flusso di gas. Ciò ottimizza il flusso del gas di protezione attraverso la camera di costruzione, aspetto particolarmente importante del sistema, soprattutto durante il processo di stampa. Il nuovo concetto garantisce condizioni di flusso omogenee per garantire l’efficace rimozione dei fumi dalla camera di costruzione; questo crea il tipo di condizioni di processo costantemente buone che consentono al laser di svolgere il proprio lavoro indisturbato. Tutte le stampanti TruPrint 3D di ultima generazione sono dotate di questo nuovo concetto di flusso di gas. TRUMPF ha esaminato sistematicamente come il concetto di flusso influisca sulla robustezza del processo e lo ha convalidato su tutte le sue macchine di nuova generazione.

trumpf

Un altro punto focale dello stand TRUMPF Formnext è stata la nuova macchina di medio formato TruPrint 3000. Dotata di due laser da 500 watt, la TruPrint 3000 utilizza la fusione laser a base di polvere per produrre parti fino a 400 millimetri di altezza e fino a 300 millimetri di diametro. Inoltre è dotato di una straordinaria funzione di garanzia della qualità sotto forma di monitoraggio del pool di fusione. Ciò si basa su speciali sensori ad alta velocità nell’ottica della macchina che monitorano automaticamente il pool di fusione durante il processo di stampa. Il software di analisi intelligente determina se il pool di fusione è troppo freddo o caldo e presenta una visualizzazione grafica di eventuali deviazioni da un lavoro di costruzione di riferimento, fornendo così agli operatori le informazioni di cui hanno bisogno per rilevare, analizzare e correggere gli errori.

Le soluzioni di digitalizzazione TRUMPF per la stampa 3D includono anche un modulo standard di monitoraggio delle condizioni che fornisce i KPI rilevanti, nonché un’opzione per i clienti di controllare le proprie macchine tramite accesso remoto tramite interfacce come l’interfaccia OPC UA standard del settore.

Maggiore produttività grazie a una maggiore automazione

TRUMPF continua a incorporare una gamma di soluzioni di automazione nelle sue tecnologie di stampa 3D. Ad esempio, la macchina di medio formato TruPrint 5000 può essere impostata per avviare automaticamente il processo di produzione. Non appena il cilindro di costruzione viene inserito nel sistema, si sposta automaticamente nella sua posizione di installazione e di lavoro. Il sistema di bloccaggio a punto zero integrato è la base per le fasi di processo successive come EDM, fresatura e tornitura. Collega automaticamente la piastra del substrato con il pistone nel cilindro, eliminando la necessità di fasi di lavoro manuali, come il serraggio delle viti.

Successivamente, un sistema di trasporto nella camera di processo imposta la struttura e i coperchi dei cilindri in una posizione di riposo e il processo di produzione inizia in modo autonomo. Nella fase successiva, i laser si calibrano e il processo di costruzione si avvia automaticamente. Grazie al principio dei cilindri intercambiabili, il cilindro di costruzione può uscire dalla macchina con i pezzi finiti mentre la camera di costruzione mantiene un ambiente inerte utilizzando un gas di protezione ed è in grado di iniziare immediatamente il lavoro successivo. Ciò riduce i tempi di fermo e non produttivi e aumenta la produttività della stampante 3D.

Un’altra caratteristica utile è il monitoraggio automatizzato del campo di scansione, che è l’area in cui lavora il laser nella camera di costruzione. Ciò migliora l’affidabilità del processo misurando la posizione dei raggi laser, verificandoli con il software e riallineando i raggi ove necessario.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!