Acquisizioni e partnershipMateriali

Il nuovo sistema di Infotech stampa strutture multimateriale

0 Condivisioni

Infotech ha introdotto un sistema completamente automatizzato progettato per stampare materiali liquidi e strutture multimateriale. Diverse teste di erogazione si uniscono per depositare diversi materiali in un’unica fase di stampa. Le resine epossidiche ad alte prestazioni di DELO Adhesives consentono inoltre la produzione di componenti con una gamma di proprietà fisiche differenti.

Il nuovo sistema, sviluppato sulla base del collaudato IP-500 Desktop Dispenser, può essere utilizzato come sistema autonomo. La stessa configurazione della macchina può essere facilmente adattata alle celle di erogazione in linea. Nel sistema flessibile e modulare, possono essere utilizzati anche dispositivi DELO come valvole a getto e lampade polimerizzanti a LED.

Il sistema è particolarmente adatto per lo sviluppo di prototipi e la produzione di piccole serie. Le aree di applicazione tipiche di tali componenti stampati con materiali DELO includono l’industria automobilistica e la microelettronica, poiché i materiali sono altamente resistenti alla temperatura e ai media e hanno proprietà simili a quelle delle plastiche ad alte prestazioni.

Il cuore del nuovo sistema è una speciale unità di erogazione che può essere equipaggiata con un massimo di tre differenti valvole di erogazione, permettendo così la realizzazione di strutture multimateriale. A seconda delle proprietà del fluido in pressione e delle strutture da erogare, gli utenti possono scegliere tra una varietà di valvole di erogazione consolidate, come valvole a getto, valvole di pressione a tempo o sistemi di erogazione a vite. Ogni valvola si trova su un asse verticale separato.

Le teste di erogazione funzionano in parallelo, il che rende possibile la combinazione di diversi materiali liquidi in un unico processo di stampa. Gli assi lineari e il controllo in tempo reale integrato garantiscono la massima precisione di erogazione durante la costruzione di strutture multimateriale. La segmentazione della struttura e l’assegnazione dei segmenti alle diverse valvole di erogazione sono memorizzate nel modello STL e correttamente implementate nel pattern di erogazione dal software affettatrice. Una telecamera che si muove insieme alla testa del robot rileva l’esatta posizione di dispensazione e viene utilizzata contemporaneamente per calibrare il sistema di dispensazione.

Il sistema polimerizza i materiali applicati in forma liquida alla luce UV, che consente all’oggetto di raggiungere la sua resistenza finale durante la stampa. Lo spessore effettivo dello strato applicato è determinato da una misurazione dell’altezza senza contatto. Questo processo di misurazione consente di correggere dinamicamente le distanze di lavoro delle unità di erogazione, se necessario. La testa della lampada UV del sistema viaggia lungo l’ultimo contorno erogato.

I materiali DELO per i quali il sistema è progettato possono essere utilizzati per stampare in modo affidabile componenti che servono diverse funzioni. I componenti con aree fisse e flessibili o con aree trasparenti e nere sono, ad esempio, tutti in grado di essere fabbricati su questo sistema. Strutture con spessori di parete inferiori a 500 µm possono essere prodotte con la stessa facilità di strutture complesse con sporgenze o sottosquadri.

L’intero processo di erogazione e polimerizzazione è completamente automatico, così come la pulizia degli aghi erogatori o degli ugelli piatti. La pulizia può essere eseguita secondo necessità, dopo un certo numero di cicli o componenti o dopo un periodo di tempo definito.

0 Condivisioni
Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!