AutomotiveEventiPrototipazione

Il contest HONDA MEETS FABLAB è ufficialmente partito.

Lo scorso 22 Novembre 2017, nella Sala Cenacolo del Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, si è svolta l’inaugurazione ufficiale del contest HONDA MEETS FABLAB. Presentato da Davide Sher (3D Printing Business Media), l’evento si è svolto dalle 14.30 alle 17.30, in una carrellata di interventi in diretta webinar, che ha dato la possibilità ai  i Fablab Europei connessi di partecipare attivamente. L’iniziativa nasce dalla volontà di connettere il mondo dei laboratori di fabbricazione digitale europei ed il mondo della ricerca e dello sviluppo di HONDA.

Presente ovviamente l’azienda committente del contest, la Honda R&D Europe Italia, con i suoi rappresentanti: Daniela Tempesta, Antonio Arcadu, Luca Caruso. Honda R&D Europe Italia ha parlato ai presenti del suo ruolo di ricerca e sviluppo progetti all’interno della grande famiglia HONDA, e di come è nata l’idea di un contest del genere rivolto ai Fablab. Si scopre che nel codice genetico di Honda R&D Europe Italia c’è già una forte anima maker e legata alla sperimentazione. In un concorso di co-progettazione i Fablab sono quindi gli interlocutori naturali. Sono seguiti gli interventi di Lorenzo Negri Tutor Fabacademy, che ha parlato a nome dei Fablab Europei, e di Annibale D’Elia, esperto di Politiche Urbane e portavoce e osservatore del Comune di Milano. Anche gli altri ospiti presenti hanno detto la loro sul delicato rapporto tra Open Innovation, mondo maker e mercato della produzione di beni. Hanno preso parola Sandra Gnos e Matteo Crocetti di Autodesk, Sara Bonomi di Formlabs, Alessandro Papaleo di 3DiTALY e Luca Valentino Colmi di DamA.

Successivamente si è entrati nel vivo della spiegazione del contest stesso. Obiettivi, funzionamento, timeline. Scopo del contest è la realizzazione di una smart device che possa migliorare le condizioni di guida e in generale la user experience dei motoveicoli HONDA. Il concept dovrà facilitare quindi l’interazione tra uomo e macchina attraverso la facilità di utilizzo, la capacità di connettersi e la condivisione di informazioni. Il dispositivo inoltre potrà attivare la personalizzazione di alcune funzioni o di parti estetiche del veicolo, rendendolo unico.
Il concept selezionato come vincitore del contest dovrà poi essere installato su un motoveicolo di prova HONDA per testarne le reali funzionalità.


Sul tema del contest hanno dato una loro opinione i rappresentanti delle aziende ospiti. DamA ha sottolineato agli aspiranti partecipanti l’importanza del lavorare in team, dove ogni componente ha un ruolo ben preciso, esattamente come in un reparto industriale. 3DiTALY ha posto l’attenzione sulla necessità di svolgere studi di fattibilità durante il lavoro, necessari per passare da una bella idea ad un progetto concreto. In questo Autodesk fornirà il supporto ai Fablab in gara con dei webinar formativi gratuiti aperti ai partecipanti.
In palio al primo team vincitore quello che serve per realizzare concretamente la device: un premio di 8.000 Euro e una Formlabs Form2, la migliore stampante 3D SLA desktop attualmente sul mercato per rapport qualità-prezzo, completa di kit con resine di vario tipo: flessibili, resistenti alle alte temperature, durature nel tempo, solide per sforzi meccanici. Annibale D’Elia e Davide Sher chiudono questa parte, ponendo l’accento sulla portata innovativa del contest; un laboratorio sulla sinergia generabile dal rapporto aziende-laboratori urbani.

Un modello dove il cittadino entra nel Fablab più vicino e attivo nel suo territorio e ne diventa una cellula attiva. Il Fablab a sua volta co-partecipa al processo produttivo di un’azienda. Il prodotto finale erogato dell’azienda torna al cittadino che è diventato un “prosumer” e non più un target di massa. Si genera così un circolo virtuoso, dove prima avevamo una piramide gerarchica ed ora abbiamo una rete organica produttiva. Il dibattito termina con la parte più importante: le domande aperte dei Fablab, che hanno così modo di porre ai committenti richieste specifiche. HONDA R&D Europe Italia chiude l’evento con il lancio ufficiale del contest e l’invito ai Fablab a partecipare numerosi.

Seguiremo con passione le tappe di “HONDA MEETS FABLAB” e vi terremo costantemente aggiornati!

Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!