AerospazialeEconomia e finanza

I ricavi di Redwire per l’esercizio 2022 sono aumentati del 16,7%

Il portafoglio ordini totale (incluso Space NV) è cresciuto del 71,2% su base annua a 465,1 milioni di dollari

0 Condivisioni

Redwire Corporation (NYSE: RDW), leader globale nelle infrastrutture spaziali, tra cui AM, per consentire missioni spaziali complesse, ha generato ricavi per 160,5 milioni di dollari nell’anno fiscale 2022, in crescita del 16,7% rispetto ai 137,6 milioni di dollari dell’intero anno 2021. Nel 2020, Redwire ha acquisito Made in Space, un pioniere nei sistemi additivi per la stampa 3D nello spazio. Ma cosa fa esattamente Redwire?

I ricavi di Redwire per l'esercizio 2022 sono aumentati del 16,7% a 160,5 milioni di dollari mentre il portafoglio ordini totale (incluso Space NV) è cresciuto del 71,2% anno su anno a 465,1 milioni di dollari
Il sistema BFF di Redwire

Le stampanti 3D di Redwire

Tra i numerosi prodotti per la produzione e l’esplorazione spaziale, Redwire offre diversi sistemi di produzione additiva. Questi includono il 3D BioFabrication Facility (BFF) e il Redwire ADvanced Space Experiment Processor (ADSEP), che insieme costituiscono il primo sistema in assoluto in grado di produrre tessuto umano nella condizione di microgravità dello spazio.

Un altro sistema AM che genera entrate per Redwire è l’Additive Manufacturing Facility (AMF), la prima piattaforma di produzione commerciale permanente ad operare in orbita terrestre bassa. AMF è a bordo della ISS e la sua versatilità e durata l’hanno resa una risorsa affidabile per i clienti governativi e commerciali sin dalla sua attivazione nel 2016. Più recentemente, anche il Ceramics Manufacturing Module (CMM) di Redwire è stato installato sulla ISS per utilizzare la stereolitografia (SLA) per parti in ceramica solida. La produzione di ceramica offre una capacità unica ai partner spaziali dell’azienda, per produrre hardware con elevata resistenza termica. Offre anche questa capacità ai partner commerciali di Redwire sulla Terra.

L’imminente sistema Vulcan Advanced Hybrid Manufacturing (VULCAN) combina diverse tecnologie di produzione in un unico sistema senza soluzione di continuità per produrre parti metalliche, polimeriche e ibride di precisione. Utilizzando la produzione additiva e sottrattiva, VULCAN fornirà una capacità unica per far progredire la produzione nell’ambiente di microgravità e aprire la strada a sistemi di produzione avanzati e multiuso. Il sistema è in grado di produrre in orbita componenti polimerici e metallici ad alta resistenza e precisione con una qualità paragonabile a parti disponibili in commercio, lavorate e ispezionate terrestri.

I ricavi di Redwire per l'esercizio 2022 sono aumentati del 16,7% a 160,5 milioni di dollari mentre il portafoglio ordini totale (incluso Space NV) è cresciuto del 71,2% anno su anno a 465,1 milioni di dollari
Il sistema di produzione ibrido VULCAN di Redwire per lo spazio.

Punti salienti dell’anno fiscale 2022 di Redwire

Il 31 ottobre 2022, Redwire ha completato l’acquisizione di QinetiQ Space NV (“Space NV”). Space NV ha notevolmente ampliato l’impronta globale e l’ambito di attività dell’azienda, in particolare con l’Agenzia spaziale europea.

I ricavi del quarto trimestre del 2022 (incluso Space NV) sono aumentati del 30,7% a 53,7 milioni di dollari, rispetto ai 41,1 milioni di dollari del quarto trimestre del 2021. Anche i ricavi sono cresciuti sequenzialmente del 44,2%, rispetto al terzo trimestre del 2022.

La perdita netta e l’EBITDA rettificato pro forma per l’intero anno 2022 (incluso l’EBITDA rettificato incrementale che Space NV avrebbe contribuito se l’acquisizione fosse avvenuta il 1° gennaio 2022) sono stati rispettivamente di $ 130,6 milioni e $ 7,0 milioni, rispetto alla perdita netta e EBITDA rettificato pro forma di $ 61,5 milioni e $ 3,2 milioni, rispettivamente, per l’intero anno 2021. La perdita netta per l’intero anno 2022 include una spesa per svalutazione non in contanti di $ 96,6 milioni, mentre nessuna spesa di questo tipo si è verificata nel 2021.

Dalla sua acquisizione, Space NV ha contribuito con $ 11,7 milioni e $ 0,6 milioni ai ricavi dell’intero anno 2022 e all’EBITDA rettificato. Escludendo Space NV dai ricavi e dall’EBITDA rettificato pro forma1 (come se l’acquisizione non fosse avvenuta), Redwire avrebbe raggiunto ricavi per l’intero anno 2022 e un EBITDA rettificato pro forma rispettivamente di $ 148,9 milioni e negativo di $ 11,6 milioni, che sono risultati all’interno della sua rivista Intervallo di orientamento per l’intero anno 2022 per ricavi da $ 140,0 milioni a $ 155,0 milioni e EBITDA rettificato pro forma1 da $ 13,0 milioni a $ 6,0 milioni negativi (guida che non tiene conto di Space NV).

Il portafoglio ordini totale (incluso Space NV) è cresciuto del 71,2% su base annua a 465,1 milioni di dollari al 31 dicembre 2022, rispetto ai 271,6 milioni di dollari al 31 dicembre 2021. Nel 2022, i contratti aggiudicati sono stati di 327,0 milioni di dollari. Per l’intero anno conclusosi il 31 dicembre 2023, Redwire prevede che le entrate saranno comprese tra $ 220,0 milioni e $ 250,0 milioni.

 

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!