AutomazioneProduzione

HP migliora l’automazione per la produzione additiva con il nuovo HP Universal Build Manager

l nuovo sistema multipiattaforma basato su Dyndrite abilita nuove funzionalità su più tecnologie AM

Prima di Formnext Connect, HP ha annunciato progressi significativi nella gestione e automazione di flussi di lavoro di stampa 3D complessi e flotte di produzione additiva su larga scala. HP ha presentato una nuova soluzione software, HP Universal Build Manager Powered by Dyndrite, portando maggiore produttività ed efficienza, nonché automazione alla gestione additiva della build per i principali processi di stampa 3D. L’azienda ha inoltre introdotto i nuovi servizi digitali HP 3D Factory per fornire ai clienti analisi di strutture e apparecchiature, personale e formazione e aiutare a implementare i processi di produzione. Inoltre, HP ha annunciato la nuova HPAutomatic Unpacking Station, sviluppata in collaborazione con le soluzioni AM di Rösler Group, per consentire una maggiore automazione per la post-elaborazione, offrendo ai clienti maggiore efficienza durante l’intero flusso di lavoro della produzione additiva.

“Automazione, software e dati sono fondamentali per offrire la personalizzazione di massa delle parti e sbloccare il pieno potenziale della produzione additiva su larga scala”, ha affermato Ramon Pastor, GM e Global Head of 3D Printing and Digital Manufacturing, HP Inc. “per migliorare incessantemente le nostre capacità e aiutare i clienti a ottimizzare e automatizzare i flussi di lavoro, abilitare nuove applicazioni interessanti e produrre parti sostenibili e di alta qualità su larga scala”.

Il nuovo Universal Build Manager di HP è la prima soluzione del suo genere che sfrutta il software proprietario HP e l’innovazione dei dati e Dyndrite Accelerated Geometry Engine. Il nuovo gestore di build di produzione additiva sfrutta l’elaborazione accelerata dalla GPU e la possibilità di scripting Python inerente al motore di Dyndrite. Questa combinazione consente ai clienti di semplificare e automatizzare la preparazione della costruzione attraverso le loro tecnologie di produzione additiva a velocità elevate.

HP e Aconity3D, Aon3D, Aurora Labs, EOS, Essentium, ExOne, Open Additive, Photocentric, Plural AM, Renishaw e SLM Solutions si sono impegnati a esplorare i modi in cui HP Universal Build Manager può supportare i loro sistemi di stampa 3D. Inoltre, la piattaforma ad architettura aperta è progettata per supportare l’interoperabilità con soluzioni complementari dei principali fornitori di software indipendenti (ISV), incluso Ansys.

HP si impegna a supportare flussi di lavoro AM multipiattaforma su flotte di macchine, tra cui HP Multi Jet Fusion, Binder Jetting (BJT), Laser Powder Bed Fusion (LPBF), Selective Laser Melting (SLM), Direct Metal Laser Sintering (DMLS), Selective Heat Sintering (SHS), Electron Beam Melting (EBM), Selective Laser Sintering (SLS), Fused Deposition Modeling (FDM), High-Speed ​​Extrusion (HSE), Stereolitografia (SLA), Digital Light Projector (DLP), Laminated Object Manufacturing (LOM) e la produzione additiva basata su compositi (CBAM).

La nuova soluzione è stata progettata per migliorare l’efficienza, la produttività e la qualità del tecnico additivo, consentendo la personalizzazione di massa, l’automazione del flusso di lavoro complesso e la scalabilità e l’estensibilità nei flussi di lavoro sia guidati manualmente che automatizzati.

“Stiamo affrontando le sfide del software nel settore degli additivi che hanno impedito che diventasse mainstream e stiamo fornendo capacità per aiutare i clienti ad accelerare il viaggio verso la produzione digitale”, ha affermato Ryan Palmer, Global Head of Software, Data and Automation, HP Personalization & Industrial Business. “Il nuovo HP Universal Build Manager semplifica, automatizza e offre un approccio alla produzione incentrato sul digitale. Questa soluzione consentirà ai clienti di esplorare nuove aree di complessità e valore, spingere i confini della produzione sostenibile e automatizzare i passaggi critici nel loro flusso di lavoro digitale”.

Cobra Aero e Cobra Moto, una famiglia di aziende specializzate nella progettazione e produzione di sistemi di propulsione per veicoli da corsa, antincendio, aerospaziali e di superficie e subacquei, stanno implementando la nuova soluzione HP Universal Build Manager per semplificare e automatizzare i flussi di lavoro in HP Jet Sistemi di produzione additiva Fusion e Renishaw.

“Ci impegniamo a produrre la tecnologia dei motori più precisa e di alta qualità in tutte le nostre attività”, ha affermato Sean Hilbert, Presidente di Cobra. “Le richieste ai nostri team sono intense e altamente complesse. La nostra capacità di fornire prodotti sicuri e di prima qualità si basa sull’ottimizzazione dei nostri sistemi sia per la produttività che per l’affidabilità. Riteniamo che il nuovo HP Universal Build Manager Powered by Dyndrite soddisferà le nostre esigenze, ci aiuterà a superare i limiti e a stabilire lo standard in tutti i nostri processi di produzione additiva”.

Per assistere nella progettazione e implementazione di fabbriche digitali dotate della tecnologia Multi Jet Fusion di HP, i servizi avanzati 3D Factory di HP supportano i processi chiave necessari per una gestione industriale di successo e la produzione di parti di alta qualità su larga scala. I servizi includono offerte su strutture e valutazione delle attrezzature, pianificazione e formazione del capitale umano, progettazione e implementazione dei processi di produzione. Tra i servizi digitali avanzati vi sono l’interfaccia API (Application Programming Interface) HP 3D, HP 3D Process Control e HP 3D Center.

HP espone l’API 3D HP aperta alle principali società di software del settore, fornendo ai propri clienti che utilizzano le soluzioni di stampa 3D HP un’API robusta e automatizzata per l’integrazione dei dati e l’ottimizzazione dei flussi di lavoro. Autonomous Manufacturing (AMFG), leader nel settore del software MES e del flusso di lavoro, consente a clienti come Henkel di integrare l’API 3D HP per centralizzare i flussi di lavoro end-to-end, fornire lo stato in tempo reale dei loro sistemi HP Jet Fusion e ricevere avvisi e informazioni critici per processi più efficienti e tempi di inattività ridotti.

“Henkel mira a fornire soluzioni innovative per la produzione additiva che vengono accelerate da partner affidabili come HP e AMFG”, ha affermato Chris Liddiard, responsabile del segmento di mercato per le parti automobilistiche e industriali, Adhesive Technologies Group, Henkel Corporation. “Con l’aiuto di AMFG per connettersi alla nostra infrastruttura globale di Application Center utilizzando stampanti HP Jet Fusion, stiamo aiutando a centralizzare i flussi di lavoro end-to-end, dalla richiesta iniziale alla produzione finale delle parti. Grazie a questi dati importanti, Henkel può comprendere e interpretare meglio i modelli di dati relativi all’utilizzo della macchina, al tasso di guasto, alle specifiche geometriche e ai parametri di elaborazione, consentendoci di fornire servizi di produzione migliori per i nostri clienti”.

Le nuove funzionalità in HP 3D Process Center e HP 3D Center consentiranno funzionalità di gestione della qualità critiche per la produzione per prestazioni e ripetibilità migliorate e una maggiore prevedibilità. I clienti che traggono vantaggio da queste offerte potranno ottimizzare i propri sistemi di stampa 3D HP per un’elevata ripetibilità di applicazioni specifiche, implementare processi di livello industriale e controlli di qualità su larga scala e migliorare la sostenibilità con la tracciabilità della materia prima e la qualità del materiale riciclato.

HP presenta anche la nuova stazione di disimballaggio automatica HP di livello industriale, sviluppata insiemea Am Solutions di Rösler Group , leader mondiale nelle apparecchiature, nelle tecnologie di processo e nei materiali di consumo per la post-elaborazione automatizzata e la finitura superficiale delle parti 3D. Aiuterà i clienti che utilizzano i sistemi HP Jet Fusion 5200 a ridurre i costi, ottenere una maggiore coerenza di costruzione e migliorare le prestazioni nei flussi di lavoro.

I clienti iniziali includono Weerg, uno dei principali produttori italiani di componenti che sta spingendo i confini della produzione industriale 3D con la sua flotta di sistemi HP Jet Fusion 5200. “Siamo entusiasti dei continui progressi nell’automazione di HP e dei suoi partner come AM Solutions”, ha affermato Matteo Rigamonti, fondatore di Weerg. “Man mano che espandiamo la nostra attività e gestiamo una flotta in crescita di sistemi HP Jet Fusion, queste funzionalità avanzate sono progettate per aiutarci a soddisfare la domanda dei clienti e migliorare i nostri tempi di consegna per le parti di produzione ad alto volume”.

 

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!