MetalliStampa 3D - Processi

Honeywell e SLM Solutions perfezionano la stampa 3D a strati spessi di alluminio F357

Nell’ambito di una collaborazione tra Honeywell e SLM Solutions, i set di parametri di nuova concezione per la lega di alluminio F357, una nuova versione priva di berillio di AlSi7Mg0,6 (A357), hanno portato a proprietà dei materiali notevolmente migliorate rispetto alle parti prodotte attraverso la pressofusione. Il lavoro tra Honeywell e SLM Solutions, annunciato nel 2019, si basava sulla stampa 3D di fusione del letto di polvere di metallo con elevato spessore dello strato e mirava a ridurre i tempi e i costi di produzione di componenti di velivoli stampati in 3D che soddisfacessero i requisiti del industria aerospaziale.

Come parte della collaborazione avviata nel 2019, Honeywell ha iniziato gli sforzi di qualificazione per le costruzioni in alluminio utilizzando uno spessore dello strato aumentato di 60 e 90 µm sulla loro macchina di fusione laser selettiva quad-laser SLM®500. Le soluzioni SLM hanno fornito set di parametri generici in alluminio per Honeywell per completare la qualificazione dei materiali per ottenere proprietà dei materiali ottimali. Lo sviluppo di questi nuovi set di parametri per la lega di alluminio F357 con uno spessore dello strato di 60 µm e laser da 700 W ha ormai raggiunto un importante traguardo. Le proprietà dei materiali sono notevolmente aumentate rispetto alle parti pressofuse convenzionali e ora stanno superando le proprietà metalliche riconosciute nel settore aerospaziale.

“In particolare, il sistema ad architettura aperta della macchina SLM® offre enormi vantaggi come l’elevata flessibilità e la personalizzazione dei set di parametri”, ha commentato il dott. Sören Wiener, Senior Director Technology e Advanced Operations presso Honeywell Aerospace, sul suo lavoro con SLM® 500: “Con questa strategia di accesso aperto e il grande supporto delle soluzioni SLM, facciamo un passo avanti per raggiungere i nostri prossimi obiettivi”.

La lega di alluminio F357 non è solo leggera ma offre una resistenza alla corrosione significativamente migliore e le proprietà meccaniche desiderate, come l’elevata resistenza in un ampio intervallo di temperature rispetto alle leghe di alluminio convenzionali. Ha una grande saldabilità e un’eccellente idoneità per la post-elaborazione, come la lavorazione meccanica o elettrochimica come l’anodizzazione. Questa combinazione di proprietà consente a F357 di adattarsi perfettamente a strutture a parete sottile e complesse, ad esempio nel settore aerospaziale o automobilistico.

Benjamin Haas, Product Manager per materiali e parametri di SLM Solutions ha spiegato: “È un privilegio collaborare con una delle aziende leader nel mondo aerospaziale. In questo modo, possiamo imparare molto gli uni dagli altri, portando a soluzioni perfettamente adattate e comprovate nel settore di cui tutti i nostri clienti possono trarre vantaggio”.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!