Guarda il webinar con EOS e Additive Minds: introduzione alla produzione digitale

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel webinar che 3dpbm ed EOS hanno tenuto lo scorso 7 febbraio siamo andati ad esplorare come sia possibile integrare la stampa 3D in un processo produttivo industriale completo. Grazie anche alla collaborazione di Davide Zurro di Additive Minds, la società di consulenza di EOS, abbiamo potuto analizzare le varie fasi del processo di integrazione. Queste sono poi state ulteriormente convalidate dal caso di studio di Daimler Buses, che ha introdotto la stampa 3D di EOS per la produzione di parti di ricambio on-demand.

La registrazione del webinar è ora disponibile sul canale YouTube di EOS per tutti coloro che non sono riusciti a partecipare e la potete vedere qui sotto.

Nel corso del webinar, Davide Zurro Application Development Consultant di Additive Minds, esamina il percorso decisionale necessario per comprendere come sfruttare a pieno le potenzialità e i benefici del processo additivo. Questo percorso prevede quattro fasi iniziali, con l’aggiunta di una quinta fase che porta la stampa 3D verso la produzione seriale:

Identificare l’applicazione ideale
Sviluppare l’applicazione
Incrementare le capacità produttive
Certificare e scalare la produzione
Consolidare il processo di produzione digitale

Zurro poi illustra come Additive Minds abbia lavorato a stretto contatto con EvoBus per esaminare l’intera catena di approvvigionamento, mettendo a punto uno studio completo di costi, benefici e fattibilità.

Autore Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Da non perdere

WASP condivide processi open source per la produzione di maschere e caschi protettivi personalizzati

In ottemperanza alle norme imposte dal governo italiano per la salute dei lavoratori e la …