Ricerca

Fossile di dinosauro opalizzato studiato utilizzando la stampa 3D

I paleontologi della Flinders University hanno utilizzato la scansione micro-TC e la stampa 3D per guardare all'interno di un insolito fossile di dinosauro di 100 milioni di anni fa

0 Condivisioni

Secondo la rivista Cosmos, i paleontologi della Flinders University, Adelaide, in Australia, hanno utilizzato la scansione micro-CT all’avanguardia e la tecnologia di stampa 3D per guardare all’interno di un insolito fossile di dinosauro opalizzato di 100 milioni di anni fa.

In un raro ritrovamento, i collezionisti hanno portato alla luce fossili di un piccolo dinosauro che si era opalizzato. Credono che potrebbe essere una nuova specie di dinosauro australiano. L’animale era un piccolo erbivoro bipede chiamato “ipsilofodonte”. I fossili sono stati trovati nella città mineraria di opale di Lightning Ridge, nell’entroterra del New South Wales, e sono stati recuperati e salvati per studi scientifici nel 2019.

I paleontologi hanno utilizzato la scansione micro-CT e la stampa 3D per guardare all'interno di un insolito fossile di dinosauro

Una collaborazione tra l’Australian Opal Center a Lightning Ridge e il team di documentari della Palaeo Pictures, guidato da Paul Willis, professore associato alla Flinders University, vedrà il dinosauro ricostruito dai fossili opalizzati.

I paleontologi della Flinders University di Adelaide hanno utilizzato la scansione micro-TC e la tecnologia di stampa 3D per studiare un fossile di dinosauro opalizzato
Le ossa sono conservate come opale comune, o potch, e sono per lo più i
ncastonate all’interno di un’arenaria bianca. Credito: Paleo Pictures.

Gli opali si formano quando il biossido di silicio disciolto nell’acqua gocciola attraverso la Terra fino a raggiungere le cavità nelle rocce. Una volta che l’acqua evapora, rimane un deposito di silice. A volte, le cavità in cui si formano gli opali sono lì perché un essere vivente è stato sepolto nella sabbia o nell’argilla prima che si indurisse in pietra. L’opale si forma nello stampo lasciando dietro di sé la replica fossile della creatura.

I fossili trovati a Lightning Ridge sono spesso potch incolori e “senza valore” (in termini monetari). Ma, occasionalmente, i fossili sono composti da prezioso opale – anche il prezioso opale nero – e hanno un valore molto alto. Ma Willis insiste sul fatto che tutti gli esemplari fossili sono “inestimabili” per la scienza.

Il suo team ha iniziato a utilizzare la più recente tecnologia di imaging per saperne di più sull’animale che ha lasciato le impressioni. “Stiamo utilizzando la struttura di scansione TC di Flinders a Tonsley per guardare all’interno di blocchi di roccia che contengono i resti di un piccolo dinosauro”, ha affermato Willis.

Le scansioni mostrano il fossile di dinosauro conservato nei minimi dettagli. “Non solo le scansioni ci consentono di capire meglio esattamente cosa abbiamo come scheletro di dinosauro, ma saranno un aiuto inestimabile per la fase successiva dello studio di questo esemplare, rimuovendo la roccia circostante”, ha continuato Willis. “Prima di utilizzare le scansioni su campioni come questo, la rimozione della roccia circostante era più che altro un ‘fare alla cieca’, tastandoci per rivelare le ossa. Ora possiamo farlo con più sicurezza perché sappiamo dove si ferma la roccia e dove inizia l’osso”.

I paleontologi hanno utilizzato la scansione micro-CT e la stampa 3D per guardare all'interno di un insolito fossile di dinosauro

Finora è stato scansionato circa il 20% degli esemplari fossili di dinosauro opalizzati. Una volta elaborato il resto, il team lavorerà a uno studio dettagliato dello scheletro e produrrà, utilizzando la stampa 3D, una ricostruzione il più completa possibile dai pezzi del puzzle.

I paleontologi sperano che la ricostruzione riveli se si tratta davvero di una nuova specie di dinosauro, e cercheranno quindi di ridare “vita” ai fossili imparando come è vissuto e morto l’animale.

 

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

741 unique polymer AM companies individually surveyed and studied. Core polymer AM market generated $4.6 bi...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!