Produzione

Formlabs riporta 100.000.000 di parti stampate in 3D sui suoi sistemi SLA

Dalla prima campagna Kickstarter nel 2011 a luglio 2021

0 Condivisioni

Formlabs, leader nelle stampanti 3D SLA di livello professionale, ha riferito che le sue macchine sono state utilizzate per stampare in 3D 100.000.000 di parti da quando l’azienda è stata fondata circa dieci anni fa. Queste cifre includono principalmente parti stampate in 3D SLA ma anche, nell’ultimo anno, parti SLS.

Quanto è significativa questa cifra? Secondo il prossimo rapporto Polymer AM di 3dpbm Research, solo nel 2021 sono stati stampati in 3D circa 9,4 milioni di parti SLA dai fornitori di servizi AM. Considerando che i fornitori di servizi AM rappresentano tra un terzo e la metà di tutte le parti SLA stampate (il restante 50-66% è costituito da utenti finali di questa tecnologia in vari verticali), sono stati stampati tra 20 e 30 milioni di parti in SLA in 2021.

Il numero di parti è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi dieci anni, sia per Formlabs (con solo poche migliaia di parti stampate nei primi anni dopo la fondazione dell’azienda) che per altri produttori di hardware SLA. Oggi, Formlabs ha installato la base di stampanti 3D SLA, che ha superato le 100.000 unità, rappresenta oltre l’80% della base installata di hardware SLA globale. Anche tenendo conto del fatto che il restante 15% è costituito da sistemi industriali con dimensioni maggiori e una maggiore produttività potenziale, questa differenza nel numero di unità attive consente alle capacità di produzione combinata di Formlabs di superare quelle di tutti gli altri sistemi industriali più grandi messi insieme.

Questo è un risultato incredibile che a volte viene trascurato, forse anche dalla stessa Formlabs.

Cosa può stampare Formlabs?

Gli utenti di Formlabs inizialmente stampavano principalmente prototipi e strumenti, ma sono stati anche in grado di aumentare sempre più la produzione della stessa parte. Anche la capacità (e il prezzo) delle stampanti è progressivamente aumentata, per garantire maggiore ripetibilità, coerenza della tecnologia e tirature non-stop.

Si prevede che questo tipo di produzione in serie (relativa) contribuirà maggiormente al numero complessivo di stampe, tuttavia, la personalizzazione sta prendendo piede in molti settori in cui vengono utilizzate la produzione additiva, e in particolare le stampanti Formlabs. Questi includono il, che è stato drammaticamente interrotto dal rapporto costo-efficacia delle stampanti 3D Formlabs e dalla loro rapida adozione da parte di dentisti, proprietari di laboratori, tecnici, ortodontisti, chirurghi e protesisti. Secondo Formlabs, il più grande utilizzo in volume per la stampa 3D è la creazione di modelli ortodontici, le parti su cui si forma il fermo o l’allineatore medio (questo può essere fatto utilizzando diverse tecnologie e stampanti).

Formlabs ha riferito che le sue macchine sono state utilizzate per stampare in 3D 100.000.000 di parti da quando l'azienda è stata fondata

Formlabs ha anche riferito che i suoi clienti hanno stampato centinaia di migliaia di denti, inclusi modelli in resina grigia per apparecchi ortodontici termoformati, lavori di restauro nella nostra resina per corone permanenti o sostituzioni in resine per basi per protesi e denti per protesi. I laboratori e gli studi dentistici sono stati tra i primi ad adottare la tecnologia 3D e continuano a spingere il settore verso stampanti e materiali più veloci e precisi.

La personalizzazione in medicina non produce grandi numeri in termini di produzione di parti, ma Formlabs ha osservato che c’è un miglioramento reale e tangibile del tempo in sala operatoria, del recupero del paziente e dell’esito chirurgico quando i clienti del punto di cura creano modelli chirurgici sulla loro Form 3+ e stampanti Form 3L.

In alcuni casi, la personalizzazione può avvenire anche su larga scala. L’innovazione di Gillette, il progetto Razor Maker, ha creato manici di lame di rasoio personalizzati per i propri clienti, stampando centinaia di modelli sulle stampanti Form 2 utilizzando una varietà delle nostre resine. La personalizzazione dei prodotti di consumo è abbastanza nuova, ma i partner con sede a Boston hanno sfruttato la consapevolezza del marchio più venduto per attirare l’attenzione sulle possibilità della stampa 3D.

Formlabs ha riferito che le sue macchine sono state utilizzate per stampare in 3D 100.000.000 di parti da quando l'azienda è stata fondata

Il divertimento di Formlabs

La scultura digitale è un altro importante segmento di adozione per il motore di stampa SLA di Formlabs. Ciò ha portato a collaborazioni con i designer digitali DreamWorks fino agli oggetti di scena Marvel a Hollywood. Le società di produzione, come Aaron Sims Creative, stanno stampando oggetti di scena e protesi personalizzati, pezzi fissi e talvolta usano persino le stampanti stesse come parte della trama. I preferiti dai fan come Raised By Wolves, Stranger Things e Grey’s Anatomy presentano tutti parti stampate di Formlabs, componenti di costumi e persino stampanti stesse.

Come accennato, sia a livello globale che tra i clienti Formlabs, l’applicazione di stampa 3D più comune rimane la prototipazione rapida. I flussi di lavoro avanzati di sviluppo del prodotto odierno, in segmenti come quello automobilistico, possono richiedere decine, se non centinaia, di iterazioni, tutte insieme. Affinché i grandi clienti industriali possano continuare a stampare, dovranno assumere nuovi lavoratori di talento e iniziare un’istruzione sulla stampa 3D a scuola è il modo migliore per assicurarsi che la forza lavoro sia preparata. In un numero crescente di università, docenti e amministrazione stanno enfatizzando la stampa 3D come strumento sia per preparare gli studenti alla loro carriera sia per aiutare a qualificare la forza lavoro coinvolgendo la comunità.

Formlabs ha riferito che le sue macchine sono state utilizzate per stampare in 3D 100.000.000 di parti da quando l'azienda è stata fondata

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!