Ricerca

Fondato il TUM-Oerlikon Advanced Manufacturing Institute

Un progetto congiunto dell'Università Tecnica di Monaco e degli esperti di AM in metallo di Oerlikon per padroneggiare i processi AM

0 Condivisioni

L’Università tecnica di Monaco (TUM) e Oerlikon, gruppo svizzero di ingegneria e tecnologia, lavoreranno insieme per promuovere le tecnologie di produzione additiva. A tal fine, hanno fondato il TUM-Oerlikon Advanced Manufacturing Institute per affrontare le sfide tecniche sulla strada dell’industrializzazione. L’Università e gli specialisti del metal AM hanno collaborato in passato alla conferenza MTC e MTC3, tenutasi nel campus MTU.

“Insieme a Oerlikon, desideriamo trasformare Monaco di Baviera per diventare riconosciuta a livello globale come centro di tecnologie di produzione additiva”, ha affermato il professor Thomas F. Hofmann, presidente di TUM. “Questa collaborazione integra perfettamente la nostra strategia Industry on Campus di avvicinare scienza e applicazioni pratiche e apportare contributi sostanziali all’industrializzazione delle tecnologie di produzione additiva”.

Questo istituto, con sede nel campus TUM di Garching, in Germania, è finanziato con un budget annuale di 3 milioni di euro per i primi cinque anni. I ricercatori della TUM e il team scientifico della business unit di produzione additiva di Oerlikon lavoreranno a stretto contatto presso l’istituto. Nei prossimi cinque anni saranno seguite fino a trenta dissertazioni incentrate sulla ricerca tecnica lungo l’intera catena del valore. Questi includono lo sviluppo di nuovi materiali su misura, studi sul processo di stampa e le interazioni reciproche tra processi e materiali, nonché l’intero processo di produzione additiva.

Il TUM e Oerlikon, gruppo svizzero di ingegneria e tecnologia, lavoreranno insieme per promuovere le tecnologie di produzione additiva

“Per favorire le sinergie collaborative tra l’università e noi, abbiamo deciso di trasferire le nostre attività commerciali insieme al nostro dipartimento di ricerca interno da Feldkirchen a Garching”, ha sottolineato il Dr. Sven Hicken, CTO, Oerlikon Surface Solutions Division. “Entrambi i partner beneficiano di tale partnership: i dottorandi possono utilizzare il nostro hardware, comprese le nostre stampanti 3D e i nostri laboratori, e siamo vicini alle attività di ricerca di un’università davvero eccellente”.

Il Dr. Nikolaus A. Adams, Direttore della Cattedra di Aerodinamica e Meccanica dei Fluidi al TUM, che è responsabile dell’istituto, ha spiegato i punti chiave dei progetti del TUM-Oerlikon Advanced Manufacturing Institute: “I nostri sforzi di ricerca si concentrano principalmente sulle sfide tecniche che, una volta superati, accelererà lo sviluppo della stampa 3D dei metalli. Ad esempio, stiamo già lavorando insieme alle nuove leghe leggere ultra resistenti a base di alluminio molto richieste nel settore, alla richiesta di nuove tecniche di simulazione per prevedere il processo di fusione e solidificazione delle polveri metalliche e allo sviluppo di un sistema digitale processo di certificazione utilizzando componenti prodotti per l’industria aerospaziale con l’aiuto di una produzione avanzata.”

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

This new market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segm...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!