FIllamentum lancia nuovi filamenti Wood e Crystal

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Avendoli provati personalmente, posso dire onestamente che Fillamentum produce alcuni dei migliori filamenti sul mercato, in particolare quelli a base legno della serie Timberfill. La buona notizia è che Josef Dolocek, fondatore e CEO della società, ha da poco annunciato due nuovi materiali.

Il primo è un nuovo tipo di PLA simile al cristallo, mentre gli altri sono due nuovi tipi di filamenti di legno: Champagne e Rosewood, che si aggiungono a Cinnamon e Wood-tone, già presenti nella linea Timberfill.

fillamentum8

Questa linea ha già ricevuto una notevole visibilità mediatica grazie al meraviglioso altoparlante Spirula di Akemake a cui presto faranno seguito altri interessanti progetti legati al mondo dell’audio.

Josef mi ha detto che gli affari stanno andando così bene e crescendo così rapidamente che è molto difficile per loro evadere tutti gli ordini. Stanno installando nuove linee di estrusione (portando il totale a 4) per soddisfare il boom di richiesta. Considerando che Fillamentum è un ramo della società di estrusione plastica Pzarlich, diretta sempre da Dolocek, il futuro sembra promettente.

fillamentum1

In realtà sembra addirittura “cristallino” come il nuovo  PLA Extrafill Crystal Clear, che è stato progettato per raggiungere una trasparenza del 90%, arrivando a competere quasi col vetro. Altre recenti aggiunte al loro portafoglio di materiali includono una più ampia gamma di filamenti Flexfill (i materiali simil-gomma dell’azienda) con un totale di sette colori.

Tutti i filamenti ora hanno una nuova confezione, dentro una busta anti-umidità usata in precedenza solo per i Timberfill. Sono inoltre ora disponibili in una più vasta gamma di colori, in bobine da  1,75 e 2.85 mm, al prezzo di 44 euro per una bobina da 750 grammi  (1 kg se si conta il peso della bobina stessa). 

fillamentum4

Autore Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Da non perdere

La rapida ascesa di Caracol, ora in prima linea contro il COVID-19

Tra le giovani società che stanno facendo parlare di se nel mondo della manifattura additiva …