Sostenibilità

Filamentive lancia il primo programma di riciclaggio rifiuti di stampa 3D nel Regno Unito

L’obiettivo è affrontare il tema dei rifiuti plastici nel settore, a partire dal PLA

0 Condivisioni

In una mossa ambiziosa per affrontare le sfide ambientali poste dai rifiuti di plastica stampati in 3D, Filamentive, un’azienda di stampa 3D con sede nel Regno Unito, ha lanciato il suo programma gratuito di riciclaggio dei rifiuti di stampa 3D PLA. Questa iniziativa cerca di affrontare il problema critico dei rifiuti di plastica nel settore della stampa 3D, con una ricerca che indica che fino al 33% delle stampe 3D finiscono come rifiuti – per un totale stimato di 400.000 kg di rifiuti di plastica ogni anno nel solo Regno Unito derivanti da filamenti.

Sebbene la generazione di rifiuti sia intrinseca al processo di stampa 3D, il problema della gestione dei rifiuti del settore è ulteriormente aggravato dal fatto che, secondo Filamentive, il 70% degli operatori di stampanti 3D non ricicla i propri rifiuti – identificando le barriere principali come la mancanza di opzioni di riciclaggio e costi proibitivi.

Il nuovo schema di riciclaggio di Filamentive mira a superare gli ostacoli al riciclaggio dei rifiuti PLA offrendo ai propri clienti accesso gratuito al riciclaggio dei rifiuti PLA tramite il suo partner britannico, 3D Printing Waste (3DPW), soggetto alla spesa minima stabilita per i prodotti a filamento. Una volta restituita la scatola per il riciclaggio, 3DPW gestisce l’intero processo di gestione dei rifiuti, garantendo il 100% della diversione in discarica attraverso metodi come il riciclaggio e l’upcycling in nuovi prodotti.

“La maggior parte dei rifiuti di stampa 3D non vengono riciclati; questo deve cambiare. Sebbene esistano soluzioni per i rifiuti di stampa 3D nel Regno Unito, ciò che distingue il nostro progetto è il nostro impegno nell’offrire ai nostri stimati clienti un riciclaggio gratuito e un metodo tangibile per la discarica dei loro rifiuti di stampa 3D in PLA. Sì, c’è un prezzo per riciclare questi rifiuti, ma lo consideriamo un investimento per consentire ulteriormente la stampa 3D sostenibile, piuttosto che un costo – il pianeta prima del profitto”, ha affermato Ravi Toor, amministratore delegato di Filamentive.

Pur trattandosi esclusivamente di rifiuti PLA – per ora – Filamentive mira a consentire il riciclo di altri polimeri per la stampa 3D nel tempo. Attraverso l’iniziativa, l’azienda mira a riciclare una tonnellata di rifiuti di stampa 3D entro 12 mesi dall’attivazione del programma.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!