MetalliProduzioneStampa 3D per l'emergenza COVID-19

EOS e Dunlee insieme incrementano la produzione di griglie anti-dispersione contro il coronavirus

L’imaging TC è emerso come un’arma preziosa nella guerra contro il coronavirus, a causa della capacità della modalità di rilevare le macchie bianche “smerigliate” nei polmoni, segno lasciato dal COVID-19. Per supportare l’accesso dei pazienti agli esami TC, Dunlee ha aumentato la stampa 3D di griglie anti-dispersione al tungsteno, che sono una componente importante dei sistemi TC di qualità. Con uno spessore di soli 100 micron, la griglia anti-dispersione di Dunlee migliora significativamente le immagini TC assorbendo la radiazione diffusa che può degradare la qualità dell’immagine.

I vantaggi delle griglie antidiffusione in tungsteno 2D rispetto alle griglie in molibdeno 2D o 1D convenzionali sono considerevoli. In questo caso, l’elevata densità di tungsteno consente di assorbire una maggiore dispersione di raggi X. Inoltre, con le nuove possibilità di progettazione offerte dalla stampa 3D, i raggi X possono ora essere diretti nel fotodiodo in modo più accurato.

Aumento della produzione

Un fattore nella capacità di Dunlee di tenere il passo con la domanda dei produttori di CT per le griglie anti-dispersione è la sua partnership di successo con EOS, il principale fornitore di tecnologia al mondo per la stampa 3D industriale di metalli e polimeri. “Per più di dieci anni, EOS ci ha supportato nel superare le sfide”, afferma Alexander Eitel, responsabile del marketing e dello sviluppo aziendale. “Sapevamo di poter fare affidamento su di loro mentre aumentavamo la produzione per soddisfare l’urgente necessità di griglie anti-dispersione”.

Adrian Keppler, amministratore delegato di EOS GmbH, attribuisce alla partnership della sua azienda con Dunlee il merito di aver spinto EOS all’eccellenza. “Il know-how e le capacità di processo di Dunlee ci sfidano continuamente a rimanere al top nel nostro campo”, afferma. “Grazie a questa partnership, abbiamo imparato ancora una volta che l’applicazione e i suoi requisiti di materiale guidano lo sviluppo più ampio della nostra tecnologia DMLS“.

La stampante riutilizzata si unisce ad altre

La fabbrica, il personale di produzione e il team di ricerca e sviluppo di Dunlee hanno inoltre assicurato la produzione continua e il progresso di nuovi progetti. Per aumentare la capacità, EOS ha rinnovato una stampante 3D che originariamente stampava prodotti in oro e l’ha resa disponibile a Dunlee per la stampa al tungsteno. Quella macchina si unisce a molte altre nel parco macchine da stampa 3D dedicato di Dunlee. Il parco è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e ha raddoppiato la capacità anno dopo anno. Dunlee ha anche acquistato stampanti aggiuntive che verranno consegnate nella seconda metà del 2020, raddoppiando ancora una volta la capacità. Inoltre, EOS e Dunlee stanno lavorando per ottimizzare l’hardware e il software di produzione.

“Ogni volta che si esegue un’operazione 24 ore su 24, ci saranno dei tempi di inattività”, sottolinea Eitel. “Tuttavia, il team di assistenza locale di EOS ha risolto rapidamente qualsiasi problema e ci ha persino messo in contatto con esperti presso la sede centrale di EOS per risolvere eventuali problemi il più rapidamente possibile”.

Oltre alle griglie anti-dispersione, Dunlee offre un ampio portafoglio di componenti innovativi per sistemi CT, inclusi affidabili tubi a raggi X, generatori ad alta tensione, rilevatori e pacchetti di prodotti.

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!