Ecco la Sharebot Rover, per stampare in 3D sulla scrivania, con tecnologia LCD e resine avanzate

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Introdotta da Sharebot alla fiera Technology Hub di Milano, Rover è una stampante 3D professionale a resina ad alta precisione e definizione di stampa. Creata per realizzare modelli, campioni e prototipi definiti, la nuova stampante della casa lombarda sfrutta la tecnologia LCD per una maggiore efficienza produttiva.

Piccola e compatta, Rover è lo strumento di lavoro ideale per ogni scrivania e ufficio e può essere inserita in qualsiasi contesto lavorativo e flusso di lavoro grazie alla facilità d’uso e allavelocità di realizzazione di un oggetto.

Caratterizzata da un desgin molto curato ed elegante, la macchina ha dimensioni di 460 x 353 x 200 mm per un volume di stampa di 62 x 115 x 100 mm e un peso di soli 15 kg.

Sharebot Rover

Rover utilizza una gamma di resine fotosensibili con differenti caratteristiche tecniche e funzionali. Le resine Sharebot, unite all’eccellente risoluzione di stampa, rendono Sharebot Rover lo strumento professionale ideale in diversi settori professionali e contesti lavorativi.  I materiali disponibili al lancio includono una resina ultra strong per parti resistenti, un materiale trasparente e un materiale gommoso.

Sharebot Rover permette di gestire il processo di stampa e la coda di stampa tramiteinterfaccia web Sharebox3D. L’utente avrà accesso a diversi parametri: tempo di stampa trascorso, tempo di stampa totale previsto, layer in stampa, numero di layer totali e percentuale di completamento.

Autore Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Da non perdere

Technogym e Wasp portano la stampa 3D nel mondo del wellness 

Abbiamo recentemente parlato con i designer che lavorano nell’Industrial Design Center di Technogym per capire …