Automotive

Eagle ripristina una E-Type Jaguar vintage con parti MJF stampate in 3D

Eagle, un restauratore britannico dell’auto Jaguar E-Type, ha potuto ottenere la produzione su misura a basso volume di cui ha bisogno grazie ad una partnership con Graphite Additive Manufacturing Ltd., un servizio di stampa 3D con sede in Inghilterra. Più specificamente, la produzione additiva in grafite fornisce ad Eagle parti stampate in 3D personalizzate realizzate utilizzando il sistema HP Jet Fusion 4200.

Eagle è stata fondata nel 1984 e ha una missione molto specifica: restaurare la lussuosa Jaguar E-Type, un’auto sportiva vintage che era in produzione dal 1961 al 1975. Parte dell’offerta unica di Eagle è che può portare le decappottabili fino a una moderna standard giornaliero di qualità. Questo processo, che richiede circa 4.000 ore, si traduce in un’auto ricostruita (anziché restaurata) che l’azienda chiama con orgoglio Eagle E-Type.

Eagle Jaguar E-Type HP

Per quattro anni, lo specialista automobilistico ha lavorato con la produzione additiva in ​​grafite, sfruttando le sue risorse e competenze di stampa 3D per produrre parti una tantum o in piccoli lotti, inclusi i condotti dell’aria condizionata e di riscaldamento, per i veicoli E-Type. Fondamentalmente, la stampa 3D ha consentito a Eagle di ridurre significativamente i tempi di consegna per i suoi veicoli restaurati.

“Da quando abbiamo iniziato a utilizzare la tecnologia di stampa 3D di HP per la produzione, siamo rimasti colpiti dal miglioramento dell’aspetto di queste parti e dalla loro durata”, ha commentato Paul Brace, direttore di Eagle. “La piattaforma 3D di HP offre costantemente la finitura desiderata, che è molto importante per il nostro processo. I condotti del riscaldamento devono essere abbastanza estetici per essere posizionati sul cruscotto e queste parti corrispondono alla qualità eccezionale delle nostre auto d’epoca. Ulteriori vantaggi che abbiamo visto includono l’ambito più ampio per le forme che ora possiamo creare utilizzando la stampa 3D e la riduzione del peso dei materiali offerti. Questo aggiunge valore per i clienti che desiderano mantenere le parti il ​​più leggere possibile”.

Eagle Jaguar E-Type HP

Il processo altamente automatizzato di HP ha avvantaggiato sia la produzione additiva in grafite (in termini di flusso di lavoro) che Eagle (in termini di tempi di consegna). Il restauratore automobilistico aveva già affrontato difficoltà nell’approvvigionamento di determinati componenti a causa dei bassi volumi richiesti. L’azienda produce solo da quattro a cinque E-Type all’anno e, a causa delle variazioni di modello, le parti spesso devono soddisfare specifiche tecniche diverse. In altre parole, Eagle necessita di parti su misura in volumi ridotti, a volte anche solo una all’anno. L’AM ha dimostrato di essere l’unico metodo di produzione finanziariamente sostenibile per questo.

“Le capacità delle soluzioni di stampa 3D di HP sono ideali per la produzione di parti di automobili di alta qualità personalizzate e forniscono una serie di soluzioni per il settore automobilistico e siamo entusiasti di vedere come contribuisce a plasmare il futuro della produzione automobilistica in negli anni a venire”, ha aggiunto George Brasher, Amministratore delegato UK&I di HP. “È entusiasmante vedere l’impegno di Eagle per l’innovazione mentre si avvale del design efficiente e flessibile e della personalizzazione abilitati dalle soluzioni HP 3D per i suoi veicoli su misura leader di mercato”.

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!