DSM e JuggerBot 3D lanciano un programma di prova hardware gratuito

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

DSM e JuggerBot 3D hanno lanciato un programma di prova per applicazioni di stampa 3D di livello industriale che utilizza materiali ad alte prestazioni. I produttori possono sfruttare i vantaggi della produzione additiva e sviluppare competenze tecnologiche senza la necessità di investimenti di capitale iniziali.

Royal DSM e JuggerBot 3D hanno creato questo programma di prova per consentire alle aziende di valutare materiali di livello tecnico in una stampante a filamento di livello industriale, senza lo stress di ingenti investimenti iniziali nell’hardware. Le stampanti JuggerBot 3D sono sistemi autonomi e indipendenti dal punto di vista dei materiali, con un’unità integrata per mantenere asciutti i filamenti prima di elaborarli nella macchina.

Il suo sistema di trasmissione interdipendente brevettato, che utilizza entrambe le forze di estrusione del filamento, lo rende altamente flessibile. La produzione semplice e semplificata è resa possibile grazie a controlli e software, inclusi i profili dei materiali, che sono stati integrati nel sistema. JuggerBot 3D costruisce le stampanti nella loro struttura di Youngstown, in Ohio.

I clienti della sperimentazione iniziale includono service di stampa 3D e società di progettazione attive nei settori dei trasporti, negli apparecchi di consumo e nei dispositivi e protesi mediche. Riceveranno supporto hardware e materiale per tutto il periodo di prova e pagheranno solo i materiali consumati. Durante il periodo di prova, i clienti possono decidere di acquistare le macchine.

Autore Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Da non perdere

WASP condivide processi open source per la produzione di maschere e caschi protettivi personalizzati

In ottemperanza alle norme imposte dal governo italiano per la salute dei lavoratori e la …