Arte & DesignIntrattenimentoProdotti di consumo

Dall’ottone all’AM: il trombone stampato in 3D di LOOP 3D

È difficile immaginare che gli strumenti della famiglia degli ottoni – così chiamati per il metallo di cui sono fatti – possano essere prodotti usando qualsiasi altro materiale. Tuttavia, un recente progetto guidato da LOOP 3D e il musicista di tromboni Peter Körner ha dimostrato che altri materiali e metodi di produzione potrebbero essere fattibili per la riparazione degli strumenti. Il metodo di produzione a cui mi riferisco è, ovviamente, la stampa 3D. E questa è la vera storia del primo trombone stampato in 3D.

Fondato da Mehmet Erkan Ustaoğlu (anche il fondatore della principale società di distribuzione AM Teknodizayn), LOOP 3D è uno dei produttori di stampanti 3D più interessanti che sorge dal vivace mercato turco della stampa 3D. Come parte di uno sforzo continuo per differenziare la gamma di applicazioni che può offrire, l’azienda ha lavorato a stretto contatto con Körner, un musicista di origine tedesca con una biografia impressionante, per esplorare il potenziale dell’utilizzo della stampa 3D per produrre una parte critica del trombone, la campana.

Tradizionalmente, strumenti in ottone come il trombone sono fabbricati a mano e realizzati in ottone, due fattori che portano al costo relativamente elevato dello strumento. Il progetto congiunto tra LOOP 3D e Körner, pertanto, ha cercato di ridurre i costi di produzione dello strumento e i tempi di consegna utilizzando la produzione additiva.

“Volevamo ridurre i tempi di consegna e i costi per poter raggiungere più musicisti in tutto il mondo”, ha affermato Körner, professore presso il Conservatorio di Stato dell’Università Uludag di Bursa, Turchia. “Quando abbiamo appreso che il processo di stampa 3D è molto più economico e flessibile per la progettazione e la produzione, abbiamo voluto provarlo”.

La campana a vite trombone stampata in 3D a sinistra e quella originale in ottone, a destra.

La collaborazione consisteva nella prima scansione 3D del trombone, e in particolare nella sezione campana a vite, l’estremità svasata dello strumento in cui il suono emerge. La scansione 3D, catturata con Artec Space Spider, è stata quindi convertita in un modello 3D utilizzando il software di ingegneria inversa Geomagic Design.

Nel processo di rimodellamento, la struttura della campana è stata ottimizzata per la stampa 3D. Come spiega LOOP 3D, lo spessore della parete originale dello strumento era troppo sottile per la produzione additiva, quindi doveva essere aumentato. La società afferma che “questo ha reso il suono della campana stampato in 3D ancora migliore, quindi abbiamo deciso di mantenere il design più spesso”. LOOP 3D ha stampato e testato numerosi progetti per trovare lo spessore ottimale sia per la durata che per il suono, e alla fine è stata raggiunta la migliore struttura a campana.

Il componente trombone è stato in definitiva stampato in 3D utilizzando la stampante 3D LOOP PRO e il materiale Dynamide-GF dell’azienda, un filamento composito industriale con rinforzo in fibra di vetro. In particolare, la sezione della campana è stata stampata come un singolo componente e senza la necessità di alcun supporto, il che ha facilitato il processo di post-produzione.

Secondo LOOP 3D e Körner, quando installata sul trombone, la campana stampata in 3D aveva un buon suono rispetto al tradizionale strumento interamente in ottone. Evidentemente, c’erano alcune differenze: ad esempio, le sovratoni e la proiezione erano minimamente inferiori rispetto alla campana a vite originale da 0,4 mm martellata a mano, ma la risposta e la qualità del suono erano ancora più convincenti rispetto all’originale. La parte stampata in 3D, sebbene forse non durevole come la campana in ottone originale, era significativamente più economica da produrre con il vantaggio di essere più leggera.

Tutto sommato, l’esperimento di stampa 3D condotto da LOOP 3D e Körner ha dimostrato che la tecnologia ha il potenziale per essere utilizzata per strumenti in ottone, soprattutto nei casi in cui tempi e costi siano fattori critici. Evidentemente, non inizieremo presto a vedere tromboni stampati in 3D sul palco, ma potrebbe essere un’opzione interessante per principianti, concerti all’aperto e strumenti di pratica. A proposito, le campane stampate in 3D sono più leggere del 70% rispetto alle tradizionali campane in ottone, il che è un fattore importante quando i musicisti devono suonare per lunghi periodi di tempo.

Secondo LOOP 3D: “I principali vantaggi dell’utilizzo della stampa 3D sono stati la libertà di progettazione, che ci ha portato a trovare facilmente il design ottimale; i brevi tempi di produzione, che ci hanno portato a ottenere risultati sull’uso finale in un giorno; e prezzi più bassi rispetto ai metodi tradizionali. Inoltre, la libertà di progettazione ci consente di realizzare prodotti personalizzati senza i limiti dei metodi tradizionali”.

Questo articolo è stato creato in collaborazione con LOOP 3D

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!