AutomotiveProduzione

Dallara si rivolge a Conflux per i nuovi scambiatori di calore stampati in 3D

0 Condivisioni

Conflux Technology, uno studio australiano che sviluppa alcuni dei più avanzati progetti di scambiatori di calore prodotti in modo additivo, produrrà un nuovo set di scambiatori di calore stampati in 3D in collaborazione con Dallara, in Italia.

Oltre a sviluppare le proprie hypercar, Dallara è un costruttore a contratto per quasi tutte le categorie di sport motoristici in tutto il mondo. La loro reputazione nella progettazione e costruzione di auto da corsa è impeccabile e l’azienda ha una vasta esperienza nel lavoro con AM e compositi.

Per Conflux, questa è un’estensione del pedigree del motorsport dell’azienda, una prova delle capacità prestazionali e dei prodotti commercialmente validi. Conflux Technology ha iniziato il suo viaggio AM nel motorsport, dando a questo progetto un significato speciale per il team.

Conflux Technology produrrà un nuovo set di scambiatori di calore stampati in 3D in collaborazione con Dallara, in Italia.

“Gli scambiatori di calore Conflux derivano le loro prestazioni da geometrie altamente complesse che sfruttano le libertà intrinseche offerte dalla produzione additiva”, ha affermato Michael Fuller, CEO e fondatore di Conflux Technology. “Dallara ci ha posto una sfida iniziale per produrre piccoli scambiatori di calore che soddisfino rigorosi obiettivi di prestazioni, qualità e costi. Per raggiungere questo obiettivo, i nostri ingegneri stanno lavorando a fianco del personale Dallara con l’obiettivo finale di migliorare le efficienze fondamentali nel settore automobilistico e motorsport”.

Fin dalla sua fondazione, Conflux Technology ha concentrato i suoi sforzi sullo sviluppo di soluzioni nuove e innovative per l’ingegneria termica e dei fluidi. In un caso di studio del 2018, la società ha descritto in dettaglio come ha utilizzato la tecnologia di stampa 3D in metallo di EOS per prototipare e produrre scambiatori di calore stampati in 3D nuovi e più efficienti.

Dallara è leader nella progettazione e produzione di auto da corsa, fornendo auto come fornitore unico di IndyCar, Indy Lights, GP2, GP3, Formula 3.5 V8, Super Formula e Renault Sport Trophy. L’azienda fornisce anche auto a tutti i campionati di Formula 3, e per leghe didattiche come il Formulino, per il campionato di Formula E, per WEC e ELMS.

Le tre competenze chiave di Dallara includono progettazione e produzione (utilizzando materiali compositi in fibra di carbonio), aerodinamica (galleria del vento e CFD) e dinamica del veicolo (simulazione e test). Negli ultimi anni, la divisione Engineering di Dallara ha notevolmente ampliato le sue attività e ha attirato affari da alcuni dei nomi più importanti dell’industria automobilistica tra cui Alfa Romeo, Audi, Bugatti, Ferrari, Porsche, KTM, Lamborghini e Maserati.

Nel 2012, la società ha aperto un centro di ingegneria (Dallara LLC) a Speedway, nell’Indiana, creato per essere l’unico fornitore di telai e componenti attualmente utilizzati nelle serie IndyCar e IndyLights. Sin dalla sua apertura, Dallara LLC ha potuto diversificare le proprie attività, espandendosi nel settore aerospaziale e della difesa e ottenendo la certificazione ISO 9001:2008.

Nel 2016 Dallara ha avviato una joint venture con Cadillac per progettare e realizzare una vettura LMP2, che è diventata la Cadillac Dpi che corre nella Serie IMSA. Lo stesso edificio ospita anche un centro edutainment, dove i visitatori possono imparare divertendosi, come viene progettata, sviluppata e prodotta un’auto da corsa.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!