Software

CloudPrint 2.0 rilasciato da MakerBot

Include un'interfaccia migliorata e diverse funzionalità nuove e aggiornate che consentono agli utenti di passare da file CAD a parti stampate in 3D più velocemente di prima

0 Condivisioni

MakerBot, una società che fa parte del portafoglio Stratasys, ha rilasciato CloudPrint 2.0, un importante aggiornamento della sua soluzione di preparazione e gestione della stampa, MakerBot CloudPrint, che ora include un’interfaccia migliorata per un’esperienza utente più fluida e diverse funzionalità nuove e aggiornate che consentono agli utenti di passare dal file CAD alla parte stampata in 3D più velocemente di prima.

MakerBot CloudPrint è un’applicazione basata su cloud che consente agli utenti di preparare, stampare, gestire e monitorare i lavori di stampa 3D in modo semplice e sicuro dal proprio browser. Il software mira a fornire agli utenti professionali e didattici un flusso di lavoro di stampa 3D più efficiente e senza interruzioni per accelerare i cicli di progettazione, test e iterazione. CloudPrint 2.0 integra perfettamente la preparazione della stampa basata su cloud e la gestione dell’area di lavoro con un’interfaccia utente migliorata e accodamento e notifiche migliorati. Consente agli utenti di passare dal CAD alla parte più velocemente, con nuove funzionalità come la possibilità di importare parti multicorpo e regolare automaticamente le parti per il minor materiale di supporto necessario durante la stampa, con Smart Orient.

“Il segreto del successo della stampa 3D va oltre il semplice hardware e include l’intero ecosistema di materiali, accessori e software. I miglioramenti che abbiamo apportato a MakerBot CloudPrint sono progettati per fornire un approccio più snello in modo che gli utenti possano concentrarsi su altre attività importanti”, ha affermato Nadav Goshen, CEO di MakerBot. “CloudPrint elimina le congetture dalla preparazione della stampa e dalla gestione dell’area di lavoro. Con un flusso di lavoro sicuro e facile da usare, CloudPrint offre agli utenti un controllo e una gestione migliori delle loro stampe dall’inizio alla fine”.

MakerBot ha rilasciato CloudPrint 2.0, un importante aggiornamento della sua soluzione di preparazione e gestione della stampa

Il flusso di lavoro CAD più veloce per la parte è reso possibile da diverse nuove funzionalità. Gli utenti sono ora in grado di importare parti CAD native multi-corpo e di auto-placcarle sulla piastra di costruzione. Ciò significa che gli utenti non devono convertire i propri file CAD nativi e importarli singolarmente. Con la nuova funzione Smart Orient, le parti possono essere orientate automaticamente, in modo da utilizzare la minor quantità di materiale di supporto durante il processo di stampa, contribuendo a ridurre i tempi di stampa e post-elaborazione.

MakerBot CloudPrint 2.0 fornisce un flusso di lavoro completamente basato su cloud per l’intero processo di stampa 3D, dalla preparazione della stampa alla gestione dell’area di lavoro e al monitoraggio della stampa. Gli spazi di lavoro consentono agli utenti di collaborare con altri utenti e di gestire le loro stampanti e stampe. I nuovi aggiornamenti all’interfaccia utente integrano più strettamente la preparazione della stampa e la gestione dell’area di lavoro. Gli utenti possono ora passare facilmente avanti e indietro tra i due e l’ultima parte verrà automaticamente salvata nella parte di preparazione della stampa dell’applicazione, in modo che gli utenti possano tornare facilmente indietro e apportare modifiche.

Gli utenti possono massimizzare l’utilizzo della stampante tagliando e mettendo in coda i lavori di stampa per dopo. Una volta che una stampa è stata eseguita e rimossa dal piano di stampa, è possibile avviare immediatamente quella successiva dal display della stampante. Un utente ora può anche aggiungere una stampa alla coda quando il materiale selezionato in CloudPrint 2.0 è diverso dal materiale nella stampante. Ciò migliora il flusso di lavoro consentendo agli utenti di accodare più stampe in anticipo e modificare i materiali secondo necessità.

MakerBot ha rilasciato CloudPrint 2.0, un importante aggiornamento della sua soluzione di preparazione e gestione della stampa

CloudPrint 2.0 consente agli utenti di tenere facilmente traccia delle loro stampanti e dei lavori di stampa. Oltre a visualizzare lo stato di una stampa e un feed della fotocamera dalle loro stampanti, una pagina dei dettagli della stampante aggiornata ora include anche le temperature della camera e dell’estrusore, nonché la possibilità di aggiungere note utente a una stampa. Una nuova scheda di notifica fornisce una posizione centralizzata per ricevere notifiche sullo stato di una stampante, coda o stampa, contribuendo a semplificare il processo di stampa per un utilizzo più efficiente e una riduzione dei tempi di inattività.

CloudPrint 2.0 offre sicurezza standard del settore e crittografia avanzata che protegge i dati da accessi non autorizzati. I membri del team possono essere aggiunti alle aree di lavoro e i loro livelli di accesso possono essere personalizzati e regolati. Il dashboard di facile utilizzo e le funzionalità di reporting avanzate offrono una visione migliore dell’attività dell’area di lavoro, inclusi lavori passati, errori e stampe imminenti. Gli utenti ricevono anche notifiche quando una stampa viene aggiunta alla coda o se i dettagli dell’account sono cambiati.

CloudPrint 2.0 include anche le ultime funzionalità di preparazione e gestione della stampa necessarie per ottimizzare il flusso di lavoro di stampa 3D e aggiornamenti regolari per garantire agli utenti l’accesso a più funzionalità. CloudPrint 2.0 è gratuito ed è compatibile con la piattaforma METHOD MakerBot, le stampanti 3D MakerBot SKETCH e la serie di stampanti 3D MakerBot Replicator.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!