Automotive

Chevrolet Racing adotta parti stampate in 3D per supportare oltre 80.000 miglia di corse

In un altro esempio di produzione additiva nel settore automobilisticoChevrolet ha annunciato che il suo programma di stampa 3D ha supportato oltre 80.000 miglia di corse. Questa pietra miliare è indicativa dell’efficienza competitiva e produttiva derivata dai prodotti AM. L’annuncio di Chevrolet si abbina ai recenti rapporti di questa rete sull’implementazione di componenti AM nelle loro auto da corsa del Team Penske e della Oxford Brookes Racing.

L’uso dell’AM da parte di Chevrolet nelle corse è il suo esempio più sgargiante di componenti AM al lavoro. I team di corse dell’azienda includono NASCAR, le competizioni dell’International Motor Sports Association, le gare di resistenza del Grand Touring, le gare INDYCAR e altri eventi nordamericani. Le auto che Chevrolet schiera in questi eventi includono ciascuna componente stampati in 3D, parti che condividono design e funzionalità con i veicoli più standard di General Motors.

Il camion da corsa Silverado ha tre parti stampate in 3D prodotte internamente da GM, incluso l'ammortizzatore posteriore
Il camion da corsa Silverado ha tre parti stampate in 3D realizzate internamente da GM,
inclusi gli scudi degli ammortizzatori posteriori.

General Motors, proprietario di Chevrolet, è ampiamente noto per utilizzare parti stampate in 3D nel processo di progettazione e produzione dei suoi veicoli. L’entusiasmo di GM è filtrato nel processo di produzione di Chevrolet. Il 75% delle parti utilizzate per prototipare la Corvette 2020, ad esempio, sono state stampate in 3D. GM ha compiuto il passo successivo per installare stampanti 3D in molti dei suoi impianti di produzione.

“Chevrolet ha una lunga storia di trasferimento tecnologico tra i nostri team di corse e di produzione, e questo è un perfetto esempio del nostro approccio”, ha affermato Jim Campbell, vicepresidente GM US per le prestazioni e gli sport motoristici. “La capacità di stampa 3D di GM accelera i nostri cicli di apprendimento e, a sua volta, queste esperienze sui circuiti aiutano il nostro team di produzione additiva a fare un passo avanti verso l’utilizzo di parti stampate in 3D nei veicoli di produzione”.

Due nuove Corvette a motore centrale, entrambe C8.R, hanno debuttato al Rolex 24 di Daytona il 25 gennaio 2020, ciascuna dotata di 75 parti stampate in 3D, tra cui il serbatoio dell’olio, l’ingresso e il tappo del serbatoio, l’aria condizionata scatola di raffreddamento del conducente e sistema di idratazione integrato, staffa della pompa del servosterzo e gruppi ottici. Cinquanta di queste parti sono state progettate o stampate internamente da GM.

Due Corvette C8.R a motore centrale hanno debuttato al Rolex 24 di Daytona il 25 gennaio 2020, ciascuna dotata di 75

Da allora, i C8.R hanno accumulato quasi 8.000 miglia di competizione in sette gare. Corvette Racing ha avuto una stagione 2020 dominante, portando a casa cinque vittorie al primo posto e tre finali 1-2, incluso il Gran Premio Cadillac 2020 di Sebring.

Anche il programma INDYCAR ha avuto un grande successo sfruttando la stampa 3D per la Chevrolet Indy V6. I componenti del sistema di scarico Chevrolet INDYCAR V6 sono stampati in 3D, il che aiuta a eliminare i punti di guasto nei componenti fabbricati tradizionalmente aumentando la libertà di progettazione e riducendo i costi. I motori Chevrolet INDYCAR hanno percorso oltre 60.000 miglia dall’inizio della stagione al Genesys 300 al Texas Motor Speedway di Fort Worth il 6 giugno 2020. Il camion da corsa fuoristrada Silverado ha debuttato al Best in the Desert Method Race Wheels Laughlin Desert Classic nell’ottobre 2019. Il Silverado gareggia nella classe 1200 Stock, che limita le modifiche alle sospensioni, al sottoscocca e all’installazione di attrezzature di sicurezza da corsa. In quanto tale, il Silverado ha tre parti stampate in 3D realizzate internamente da GM, incluso uno scudo dell’ammortizzatore posteriore realizzato con plastica rinforzata con fibra di carbonio, che protegge gli ammortizzatori posteriori dal terreno roccioso del deserto.

 

Da ottobre 2019, il camion da corsa Silverado ha accumulato 900 miglia di competizione in sei gare.

Chevrolet è anche passata alla Camaro ZL1 1LE per la NASCAR Cup Series 2020, sostituendo la Camaro ZL1. Gli ingegneri Chevrolet hanno ottimizzato le prestazioni aerodinamiche attraverso test approfonditi e su vasta scala nella galleria del vento. Oltre 500 parti prototipo stampate in 3D sono state utilizzate nei test per sviluppare il nuovo corpo ZL1 1LE. Inoltre, la Camaro ZL1 1LE è dotata di un condotto di raffreddamento dell’ingranaggio stampato in 3D, che ha accumulato quasi 18.500 miglia di competizione in 27 gare.

“Utilizzando parti stampate in 3D, Chevrolet Motorsports sta dimostrando i numerosi vantaggi della produzione additiva, tra cui l’efficienza della produzione, la riduzione di massa, il consolidamento delle parti, la creatività e il risparmio sui costi”, ha affermato Audley Brown, direttore GM, ingegneria dei materiali, progettazione e produzione additiva. “Le parti stampate in 3D possono offrire uguale resistenza e durata ai componenti fusi o fresati, il che è fondamentale per lo sviluppo e la progettazione del prodotto”.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!