Modellazione 3D

2015, l’anno della fotogrammetria consumer

Quando entrate in un negozio di statuette mini-me in 3D non state solo mettendo i piedi all’interno di una nuova moda, state entrando il futuro della fotografia. Proprio come i primi fotografi del 1800 questi studi rappresentano l’inizio di un fenomeno che conosceremo come “fotografia fisica”, cioè la possibilità di effettuare istantaneamente una scansione 3D di qualcuno o qualcosa (o di qualche …

Continua a leggere

EDAG porta le sue sue auto bioispirate e stampate in 3D più vicine alla realtà

Il concept GENESIS presentato al Motor Show 2014 di Ginevra è probabilmente uno dei più affascinanti esperimenti sul futuro della mobilità stampata in 3D, tuttavia il nuovo concept Light Cocoon sviluppato dallo studio di design tedesco EDAG, che sarà presentata a Ginevra il prossimo marzo, è forse ancora più stupefacente: non tanto perché più esagerato, quanto perché potrebbe essere quasi alla portata delle tecnologie attual

Continua a leggere

Uno scan fotogrammetrico per mandare una persona nel mondo nanometrico

L'artista Jonty Hurwitz ha creato quella che potrebbe essere la statua più piccola del mondo, una trasposizione nanometrica di una persona scansati e stampata in 3D attraverso il processo di litografia a due fotoni (2PP). Il risultato, che vedete qui sotto misura 80 per 100 per 20 micron e sta comodamente (fin troppo) all'interno della cruna di un ago.

Continua a leggere

La stampa 3D di gioielli è una realtà affermata

La stampa 3D sta per cambiare il modo di fare molte cose, ma in alcuni casi questo cambiamento è già avvenuto. Ad esempio, se avete immaginato in un futuro di poter acquistare persino un gioiello stampato in 3D, potrebbe non essere fantascienza – anzi! In realtà si può già indossare uno, anche se è ancora un segreto. Aziende come Bulgari e Cartier sono …

Continua a leggere

La pasta stampata in 3D di Barilla prende forma con Thingarage

Se pensavate che quella gli annunci di Barilla relativi alla stampa, a cominciare dallo sviluppo di una “stampante 3D per la pasta” insieme all’università olandese TNO, fossero solo stunt mediatici dovete iniziare a ricredervi. Il progetto sta infatti iniziando a prendere forma ora che si è concluso il concorso “PrintEat”, organizzato in collaborazione con  Thingarage, e sono stati scelti i primi …

Continua a leggere