Automotiveenergia

Blackstone sviluppa batterie a stato solido stampate in 3D con un occhio a Tesla

0 Condivisioni

L’azienda svizzera Blackstone Resources ha raggiunto una serie di importanti traguardi per la sua tecnologia di stampa 3D per la stampa di batterie a stato solido agli ioni di litio. L’azienda ha investito nella prossima generazione di questa tecnologia attraverso la  tedesca Blackstone Technology GmbH. Ciò include tecniche di stampa 3D brevettate e ricerca sulla produzione di massa di batterie, che ha dimostrato di offrire una maggiore densità di energia e un numero maggiore di cicli di ricarica.

Il processo di stampa 3D di Blackstone Technology offre vantaggi sostanziali rispetto ai design di celle della batteria convenzionali che utilizzano elettroliti liquidi. Questi includono costi notevolmente inferiori, un livello più elevato di flessibilità di produzione quando si tratta del formato della cella e un aumento del 20% della densità energetica. Inoltre, utilizzando questa tecnologia, il numero di materiali che non immagazzinano energia (cioè rame e alluminio) potrebbe essere ridotto fino al 10%. Questi vantaggi possono essere ottenuti indipendentemente dalla chimica dell’elettrodo.

Holger Gritzka, CEO di Blackstone Technology GmbH, ha commentato: “Insieme agli sviluppi che abbiamo realizzato nella tecnologia delle batterie per la stampa 3D fino ad oggi, questo sviluppo apre la strada alla produzione di massa di celle a stato solido. Oltre ai principali mercati come l’industria automobilistica, le applicazioni marine e le nuove reti wireless 5G trarrebbero vantaggio dai vantaggi che le celle a stato solido stampate in 3D possono offrire”.

Elon Musk ha riconosciuto l’importanza di avere accesso sia alla prossima generazione di tecnologia delle batterie sia alle materie prime necessarie per produrre queste batterie. È probabile che la domanda di auto elettriche superi rapidamente la quantità di materiali per batterie richiesti da questi veicoli, anche con nuove tecnologie che mirano a ridurre la quantità di materiali per batterie necessarie.

Batterie a stato solido stampate in 3D con un occhio alla strategia di Tesla
Un flusso di lavoro per la produzione di batterie.

Musk prevede che la prossima generazione di batterie utilizzerà un numero significativamente inferiore di metalli per batterie, come il cobalto, ma più nichel e litio. In realtà, è probabile che la domanda di tutti questi metalli aumenti in modo significativo poiché Tesla è affiancata da grandi produttori di auto che stanno anche iniziando a lanciare i loro primi veicoli elettrici con l’intenzione di elettrificare l’intera gamma di auto.

Blackstone Resources ha sviluppato e testato batterie stampate in 3D che offrono un miglioramento significativo in termini di densità della batteria, cicli di ricarica e costi. L’azienda svizzera ha anche sviluppato un flusso di lavoro per produrre in serie queste batterie nel 2021 in qualsiasi forma o forma utilizzando la tecnologia di stampa delle batterie proprietaria.

Dopo aver sviluppato e testato questa tecnologia, Blackstone è pronta a fare il passo successivo. Per ottenere la massima efficienza e il massimo effetto leva da questa tecnologia di stampa 3D, l’azienda prevede di produrre celle della batteria allo stato solido stampate in 3D.

Questo potrebbe essere un punto di svolta per lo sviluppo di batterie allo stato solido. Un processo di produzione di stampa 3D automatizzato potrebbe far risparmiare fino al 70% del Capex tradizionale utilizzato per produrre batterie allo stato solido. Le batterie allo stato solido sono anche più sicure in quanto non utilizzano elettroliti liquidi infiammabili che sono anche più dannosi per l’ambiente.

I primi prototipi di batteria allo stato solido sviluppati da Blackstone Technology GmbH sono già stati testati. L’azienda sta ora sviluppando la tecnologia di stampa 3D necessaria per stampare queste celle della batteria allo stato solido per la produzione di massa.

La produzione di questi prototipi dimostrerà che la tecnologia Blackstone è in grado di stampare molti dei compositi di batterie, involucri ed elettroliti a stato solido necessari per la produzione di massa.

Insieme a Blackstone, ora esiste una vasta gamma di diverse aziende concorrenti che competono per portare sul mercato la prossima generazione di tecnologia delle batterie. È probabile che queste aziende batteranno Tesla quando si tratterà di fornire la prossima generazione di tecnologie, che include batterie allo stato solido e nuove tecniche di produzione avanzate. Questo dovrebbe essere un problema per Tesla, che ha un accesso significativo al capitale e potrebbe accelerare rapidamente attraverso acquisizioni mirate.

0 Condivisioni
Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!