Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
ElettronicaModellazione 3DNotizie - ultima oraPrototipazioneScienzaScuola

BitDrones mostra scorci di modellazione 3D in un futuro molto molto lontano

Se le stampanti 3D sono gli antenati del replicatore di Star Trek, qual è l’antenato dell’holodeck, il “ponte ologrammi” di Star Trek?  Alcuni pensano sia la fabbricazione 3D a base di metalli liquidi, altri la vedono come il concetto di modelli autoassemblanti controllati. Secondo Roel Vertegaal del laboratorio Human Media dell’Università del Queensland, la materia programmabile si basa su schermi auto levitanti, che permettono interazioni fisiche con oggetti virtuali a mezz’aria.

Il risultato è uno sciame interattivo di pixel 3D volanti (o meglio di voxel visto che stiamo parlando di materia). Ogni voxel è rappresentato da un drone in miniatura stampato 3D e connesso. Questo sistema, chiamato BitDrones, permette agli utenti di esplorare informazioni 3D virtuali interagendo fisicamente con blocchi auto levitanti.

PixelDrone+2

Il sistema BitDrones è stato svelato lunedì 9 novembre al simposio ACM dedicato al software per l’interfaccia utente e la tecnologia tenutosi a Charlotte in Carolina del Nord. Se ne è anche già parlato in un articolo su Motherboard. La cosa è piuttosto curiosa, visto che il “fratello tecnologico” di Vice aveva recentemente annunciato la “morte” della stampa 3D consumer ma sembra invece molto desideroso di credere nelle tecnologie che hanno alcune ulteriori decadi di sviluppo da percorrere.

Per il Dottor Vertegaal, BitDrones è il primo passo verso la creazione di materiali programmabili interattivi auto levitanti – materiali capaci di cambiare la loro forma 3D in modo programmabile – usando sciami di micro quadricotteri.

Il lavoro evidenzia molte possibili applicazioni per la nuova tecnologia, tra cui la modellazione 3D della “vera realtà”, il gioco, la modellazione molecolare, la diagnostica medica, la robotica e la visualizzazione delle informazioni online. “BitDrones porta il materiale volante programmabile, simile a quello presentato nel film futuristico della Disney Big Hero 6, più vicino alla realtà, ” dice il Dr. Vertegaal. “Si tratta di un primo passo per permettere alle persone di interagire con oggetti 3D virtuali e anche con reali oggetti fisici.”

conetree

In questo primo stadio il sistema lavora con tre tipi di BitDroni, ognuno dei quali rappresenta uno schermo auto-levitante con diversa risoluzione. I “PixelDroni” sono equipaggiati con un LED e un display a matrice. Gli “ShapeDroni” sono incrementati con una maglia leggera e una struttura geometrica stampata 3D, e servono come blocchi costruttivi per modelli 3D complessi. I “DisplayDroni” sono dotati di un touchscreen flessibile curvo ad alta risoluzione, una videocamera e una scheda per smartphone Android.

Tutti e tre i tipi di BitDrones sono equipaggiati con marcatori riflettenti, permettendo quindi di essere tracciati e monitorati individualmente in tempo reale con la tecnologia motion capture. Il sistema inoltre tiene traccia del movimento e del tocco della mano dell’utente, permettendo così agli utenti di manipolare i voxel nello spazio.

DisplayDrones

“Questa la chiamiamo una interfaccia di realtà reale piuttosto che una interfaccia di realtà virtuale. Questo è quello che lo distingue da tecnologie come la Microsoft HoloLens e la Oculus Rift: potete realmente toccare questi pixel, e vederli senza un caschetto” dice il Dottor Vertegaal.

Il Dottor Vertegaal e il suo team mostrano una serie di applicazioni per questa tecnologia. In uno scenario, gli utenti esplorano fisicamente una cartella di file toccando il PixelDrone. associato alla cartella Quando si apre la cartella i suoi contenuti sono mostrati da altri PixelDroni che volano su una ruota orizzontale sottostante. I file in questa ruota sono sfogliati scorrendo fisicamente i droni da sinistra a destra. Gli utenti possono anche manipolare gli “ShapeDroni” come blocchi costruttivi per una modellazione 3D in tempo reale.

Infine, il sistema BitDrone permette la telepresenza permettendo agli utenti remoti di muoversi localmente attraverso un DisplayDrone con Skype. Il DisplayDrone automaticamente traccia e replica tutti I movimenti della testa dell’utente remoto permettendo a un utente remoto di ispezionare virtualmente una posizione e rendendo più facile per l’utente locale capire le azioni dell’utente remoto.

Mentre il loro sistema attualmente supporta solo una dozzina di droni relativamente grandi (2.5” – 5”), il team del laboratorio Human Media sta lavorando per ingrandire il loro sistema in modo da supportare migliaia di droni. In futuro questi droni misureranno non più di venti millimetri, permettendo agli utenti di avere materiale programmabile ad alta risoluzione senza soluzione di continuità. Quando arriveranno a essere piccoli come atomi, allora avremo un holodeck.

pixeldrone2

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!