BiostampaOrtopedia

BellaSeno stampa in 3D un’impalcatura ossea riassorbibile per la Scuola di Medicina di Hannover

L'impalcatura è stata utilizzata con successo per riparare un difetto osseo segmentale del raggio di dimensioni critiche

0 Condivisioni

Un team della Hannover Medical School, Clinic for Trauma Surgery, ha utilizzato con successo uno scaffold personalizzato e riassorbibile per la sostituzione ossea prodotto da BellaSeno, un’azienda di tecnologia medica certificata ISO 13485 che sviluppa scaffold riassorbibili utilizzando tecnologie di produzione additiva, per ricostruire un difetto osseo segmentale di 14 cm dell’osso diafisi radiale dopo frattura esposta infetta di terzo grado dovuta a lesione traumatica da arma da fuoco.

Prima del suo trattamento presso la Scuola di Medicina di Hannover, il paziente era stato sottoposto a undici interventi chirurgici con sbrigliamento dei tessuti molli e dell’osso per ottenere la chiusura secondaria della ferita, mentre la frattura del radio era stabilizzata solo mediante un fissatore ad anello. Dopo sei ulteriori interventi e un trattamento antibiotico sistemico per ottenere l’eradicazione batterica del campo chirurgico, presso la Scuola di Medicina di Hannover è stata eseguita una chirurgia ricostruttiva ossea utilizzando limpalcatura riassorbibile di BellaSeno in combinazione con un innesto osseo autologo dalla cavità midollare dell’osso femorale. L’impalcatura si basa su Resomer, una piattaforma polimerica biodegradabile sviluppata da Evonik. L’intervento ha avuto successo e, dopo tre mesi, il paziente ha mostrato una tempestiva integrazione ossea e un’adeguata funzionalità del gomito senza alcun segno di disturbo nella guarigione della ferita. Inoltre, non erano più evidenti segni clinici di infezione. Il caso di studio è stato pubblicato nel Journal of Personalized Medicine di questo mese.

L’impalcatura è stata progettata da BellaSeno come una gabbia personalizzata per adattarsi perfettamente all’anatomia del paziente e per garantire una tenuta sicura dell’innesto osseo autologo (materiale RIA) nell’ampio vuoto. Per consentire una corretta vascolarizzazione interna mediante il posizionamento di un anello artero-venoso, o di un peduncolo vascolare centrale, durante la chirurgia ricostruttiva, sono state incluse alcune caratteristiche di progettazione per consentire il posizionamento di una struttura così fragile all’interno dello scaffold. L’impalcatura è stata prodotta dalle strutture AM proprietarie basate sull’intelligenza artificiale di BellaSeno, basate sul cosiddetto approccio no-touch. La gabbia, composta da un telaio di supporto interno ed esterno con una parte di base e una di bloccaggio, è realizzata in policaprolattone Resomer (mPCL) di alta qualità, completamente bioriassorbibile e garantisce proprietà osteoconduttive. Durante l’intervento chirurgico, il team ha deciso di utilizzare un peduncolo vascolare per garantire l’immediata vascolarizzazione interna, che è stato posizionato e fissato attraverso un’apertura situata sul telaio esterno della gabbia. La procedura è stata eseguita nell’ottobre 2023.

Un team della Hannover Medical School ha utilizzato uno scaffold personalizzato per la sostituzione ossea prodotto da BellaSeno

“Come dimostra l’esempio del paziente di 46 anni, le soluzioni sofisticate per trattare i grandi difetti ossei sono scarse. L’impalcatura di BellaSeno ci ha permesso di condurre una nuova tecnica chirurgica per la vascolarizzazione dell’innesto incorporando un’arcata muscolare vascolare direttamente in un’impalcatura bioriassorbibile stampata in 3D specifica per il paziente”, ha affermato il Prof. Dr. med. Philipp Mommsen, medico senior presso la Clinica di chirurgia traumatologica della Scuola di medicina di Hannover e autore principale dell’articolo. “Questa procedura chirurgica rappresenta un approccio innovativo e promettente per il ripristino di estesi difetti ossei. Poiché assistiamo a un numero crescente di difetti così catastrofici e molto difficili da trattare, ci troviamo di fronte a una necessità medica in rapida crescita di ricostruire tali lesioni”.

“Le dimensioni di tali difetti e la mancanza di vascolarizzazione hanno limitato il trattamento ottimale dei difetti ossei di grande volume”, ha affermato Priv. Doz. Dott. med. Tobias Grossner, CMO di BellaSeno. “Utilizzando uno dei nostri scaffold, l’eccezionale team della Scuola di Medicina di Hannover è stato in grado di eseguire la ricostruzione di un osso radiale così esteso garantendo allo stesso tempo un’immediata vascolarizzazione. Ciò dimostra la potenza della nostra tecnologia nel migliorare il trattamento chirurgico di difetti ossei di grandi dimensioni, personalizzato individualmente in base all’anatomia specifica del paziente e alle preferenze progettuali del chirurgo”.

“Questo caso di studio sottolinea ancora una volta la versatilità della nostra tecnologia”, ha affermato il dottor Mohit Chhaya, CEO di BellaSeno. “Quasi qualsiasi richiesta di progettazione da parte di un team medico può essere soddisfatta per ottimizzare il trattamento del paziente. La struttura aperta dello scaffold consente la vascolarizzazione, fondamentale non solo per la corretta guarigione delle ossa, ma anche per consentire l’accesso delle cellule immunitarie e dei farmaci antimicrobici per prevenire le infezioni del sito chirurgico. Attualmente stiamo lavorando su scaffold ossei di prossima generazione costituiti da un composito di PCL e vetro bioattivo con proprietà antinfettive”.

La piattaforma di produzione certificata MDR di BellaSeno è progettata per soddisfare i requisiti delle impalcature mediche che vanno dai tessuti molli alle ossa e consente la produzione di impianti medici sterili sia su misura che standardizzati.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!