AlimentareAziendeConsumerMaterialiNotizie - ultima oraProduzioneStampa 3D - ProcessiStampanti 3D

Barilla al lavoro sulla pasta stampata in 3D (a casa o al ristorante)

033c97b83bdaf2e3226e61bf9793eec6

Dopo la sfortunata battuta del suo proprietario sulla famiglia “normale” composta da uomo e donna, Barilla aveva dimostrato di aver capito che è giunto il momento di mettersi al passo con i tempi. Così, rimediato all’errore con un messaggio virale di scuse, anche piuttoste sentite, è sembrato, sul Web, Barilla ora punta a rilanciarsi guardando al futuro e, oggi come oggi, guardare al futuro, vuol dire manifattura additiva. A tutti i livelli. Anche quello alimentare

Sapete che non sono un grande supporter della stampa di cibo a parte alcune eccezioni, cioè a scopo decorativo come con il cioccolato di Choc Edge o lo zucchero di Sugar Lab/3D Systems. Questa di Barilla, però, non sembra affatto una cattiva idea… tutto dipende dalla qualità della pasta che verrà usata e dagli additivi che verranno utilizzati per mantenerla fresca e “stampabile”.

L’obiettivo dell’azienda, che sta lavorando al progetto con la società di ricerca olandese TNO, è di riuscire a stampare 15-20 unità di pasta ogni due minuti e al momento, secondo il project leader di TNO Kjeld Van Bommel, la velocità è già 10 volte quella che era quando lo studio è stato avviato due anni fa. Il primo obiettivo è di arrivare ai ristoranti. “Le persone – spiega Van Bommel, potranno portare i propri design su una chiavetta – magari realizzati sull’iPad con un’App iBarilla aggiornata, e ordinare il tipo di pasta che vogliono, con la forma che vogliono. Per un anniversario si potrebbe ordinare la pasta a forma di rose”, e per un compleanno, aggiungo, magari addirittura con la faccia del festeggiato. Non oso immaginare cosa si potrebbe stampare per la cena di un one-nighter…

Eventualmente Barilla vorrebbe addirittura vendere le “cartucce” di pasta ai consumatori, in modo che possano creare la propria pasta a casa, seguendo un modello simile a quello delle stampanti a inchiostro. Difficile pensare che ciò non succeda, prima o poi. Anche perché, tutto sommato, l’idea ci piace.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!