Aerospaziale

Astrobotic collabora con LZH e TU Berlin al progetto MOONRISE

Il lander di Astrobotic sarà dotato di un laser che scioglierà la regolite, creando strutture 2D sulla superficie lunare

0 Condivisioni

Astrobotic, una società di robotica spaziale che mira a rendere lo spazio accessibile al mondo, sta collaborando a MOONRISE, un progetto in cui i ricercatori stanno lavorando per portare la stampa 3D sulla Luna. Laser Zentrum Hannover eV (LZH) ha stipulato un contratto con Astrobotic per un volo sulla Luna, previsto per la fine del 2026. Astrobotic è una società di logistica lunare che fornisce servizi di consegna end-to-end di carichi utili sulla Luna, sia per scopi commerciali che scientifici.

“Sono entusiasta di rendere nota la nostra partnership con Astrobotic, un attore chiave nella tecnologia spaziale. Felici di aver trovato un partner con il quale possiamo, nel senso più letterale del termine, portare avanti questo grande progetto”, ha affermato il Dr. Dietmar Kracht, CEO di LZH.

“Il team MOONRISE sta testando una tecnologia chiave per le future attività sulla Luna e siamo grati di essere stati selezionati per la consegna del loro carico utile. MOONRISE è un ottimo esempio del tipo di nuove idee, nuove dimostrazioni scientifiche e nuovi paesi che possono utilizzare i nostri servizi di consegna tramite lander per promuovere i propri contributi pianificati alla fiorente economia lunare”, ha affermato Dan Hendrickson, Vice Presidente del Business Development per Astrobotica.

LZH prevede di dotare il lander di Astrobotic di un laser compatto e robusto come carico utile. Questo laser scioglierà la polvere lunare, nota come regolite, creando strutture 2D sulla superficie lunare. Una telecamera catturerà il processo, consentendo ai ricercatori sulla Terra di analizzarlo attraverso un sistema intelligente di elaborazione delle immagini. L’intelligenza artificiale non solo aiuterà a trovare una posizione adatta sulla superficie lunare per la fusione laser, ma consentirà anche il controllo di qualità delle strutture stampate.

Mentre il progetto si prepara per la sua missione lunare tra due anni, LZH continua la sua ricerca sulla Terra in collaborazione con il partner del progetto TU Berlin, concentrandosi sull’ottimizzazione del processo di fusione laser. I ricercatori stanno sperimentando la regolite sintetica, prodotta dalla TU Berlin, e stanno addestrando l’intelligenza artificiale per lo schieramento lunare.

Nel progetto MOONRISE, i ricercatori di LZH e TU Berlin stanno esplorando modi per realizzare infrastrutture sulla Luna utilizzando i materiali disponibili. Il trasporto di materiali dalla Terra alla Luna è costoso, con prezzi fino a 1 milione di dollari al chilogrammo. La creazione diretta di siti di atterraggio, strade o edifici dalla polvere lunare potrebbe quindi ridurre significativamente i costi. L’esperimento mira a fornire la prova del concetto che la fusione laser è praticabile sulla Luna.

Il progetto è finanziato dall’Agenzia spaziale tedesca presso DLR con fondi del Ministero federale tedesco degli affari economici e dell’azione per il clima di 4,75 milioni di euro.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!