AziendeEsperienzeIndustriaModellazione 3DScanner 3DScanner 3D - ServiziStampa 3D - Servizi

Astrati spiega cosa è il reverse engineering

In questo dialogo originale, Arianna Musso dello studio Astrati di Genova illustra quali siano le possibilità offerte dal reverse engineering.

Martedì in tarda mattinata. Suona il telefono, rispondo:

  • Astrati, buongiorno.
  • Ho letto su internet che fate reverse.
  • Sì, facciamo scansioni tridimensionali e reverse. Quanto è grande l’oggetto da scansire, è trasparente? Riflettente?
  • Più o meno un metro, no, non è trasparente è uno stampo in legno di una fonderia. Devo fare del reverse, entro venerdì. Potete venire subito?
  • Può portare qui il modello?
  • No, non è un modello, sono tanti e ho fretta. Quando potete venire?
  • Domani mattina?
  • Vi aspetto.
  • Magari mando il mio tecnico nel pomeriggio a valutare il lavoro.
  • Alle 15?
  • Va bene.

Non ci si perde in chiacchere. Per fortuna l’azienda la conoscevo già, non perché ci avessimo mai lavorato assieme ma per conoscenze comuni.

Enrico parte e dopo un paio d’ore torna.

  • Allora?
  • Allora è un bel mazzo, sono una ventina di pezzi in tutto e siamo in due a farli. Scansione e reverse completo.
  • Reverse… cioè tu scansioni il pezzo, una fotografia in 3D dell’oggetto, e poi?
  • Allora il reverse è un’operazione di rilievo e misura attraverso strumenti manuali o di digitalizzazione di oggetti reali. Una volta acquisiti i dati viene ri-creato un modello matematico CAD.
  • Ok, questo è quello che ho scritto sulla brochure, ma… cioè… tu fai la scansione e poi?
  • Dopo aver fatto la scansione io ho una nuvola di punti, ovvero tanti punti situati negli assi cartesiani XYZ.
  • E quindi hai la geometria.
  • Più o meno, hai tanti puntini che però non sono modificabili o stampabili. Per renderli modificabili o stampabili devi ricostruire lageometria manualmente o aiutandoti con alcuni software.
  • E a quel punto?
  • Hai il tuo progetto tridimensionale del tuo oggetto reale.
  • Come quando senti una musica e ne tiri fuori lo spartito?
  • Cosa?
  • Puoi avere uno spartito e suonare una musica, oppure sentire una musica e trascrivere lo spartito.
  • Penso di sì… non lo so… sono stonato.

Conclude Enrico e inizia ad imballare computer e scanner.

Giovedì mattina. Suona il telefono, è Enrico.

  • Non vengo in ufficio, Sono a fare scansioni anche oggi, fino a venerdì sono chiuso nel capannone.
  • Come va? Come viene il lavoro?
  • Il lavoro viene bene, sono anche veloce ma i pezzi sono tanti. Poi il posto è un po’ così: grande, pieno di polvere, pieno di gente che passa, roba enorme che passa e io in mezzo…
  • Dai, ancora domani. Riuscirete a finire per tempo?
  • Sì, sicuro.

Enrico mette giù il telefono.

Astrati può scansire oggetti fino a 4 metri in un’unica scansione e farne il reverse completo.

Astrati può fare scansioni per ingombri dimensionali o ad alta precisione.

I file generati dalla scansione possono essere utilizzati per essere modificati, stampati o essere messi in una macchina a controllo numerico. Essere utilizzati per render tridimensionali, calcoli dimensionali o archiviazione.

Per qualunque informazione: www.astrati.eu

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Arianna Musso

Arianna Musso, amministratrice di Astrati - servizi per la stampa 3D.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!