AutomotiveModellismo

“Amalgama” di stampa 3D e tradizione per i modellini delle auto più belle del mondo

Collezionare modelli 1: 8 di auto e barche può essere un hobby costoso, tuttavia per molte persone i migliori modelli di auto possono essere considerati insieme a orologi e opere d’arte raffinati. Amalgam collection crea esempi ineguagliabili delle auto più iconiche e lussuose del mondo su larga scala, combinando una vasta gamma di metodi di produzione. Per prodotti così esclusivi e personalizzati di alta precisione, la stampa 3D può fornire una soluzione ideale. E lo fa.

I modelli di Amalgam catturano magnificamente e con precisione l’originale e nelle foto sono impossibili da distinguere da una macchina reale. Per creare queste repliche su scala perfetta di auto moderne, gli artigiani Amalgam utilizzano dati CAD riservati forniti dal produttore e collaborano strettamente con i loro team di progettazione e ingegneria per replicare perfettamente le finiture interne ed esterne.

Per quanto riguarda i classici, in questa ricerca della massima precisione e autenticità, Amalgam fa di tutto per individuare i migliori esempi di auto originali e scansionarle digitalmente, catturando la forma e le proporzioni precise di ogni parte dell’auto, inclusi telaio, motore e trasmissione. Scattano anche circa 1000 fotografie di riferimento, catturando ogni aspetto e dettaglio di ogni auto al fine di comprendere e replicare completamente le finiture e i dettagli.

I modelli Amalgam sono realizzati con resine di fusione della migliore qualità che replicano questi modelli perfettamente progettati in ogni dettaglio. Qui la progettazione CAD, la stampa 3D e la lavorazione CNC si combinano con le tecniche tradizionali di lavorazione manuale per creare i modelli più precisi, accurati e fedelmente dettagliati del mondo. Lo sviluppo di un prototipo in scala 1: 8 può richiedere oltre 4000 ore e ogni modello successivo impiega tra le 250 e le 450 ore per lanciare, montare, frullare, dipingere e costruire. I modelli di Amalgam devono quindi essere sottoposti a un attento controllo da parte del produttore, del team automobilistico o del cliente per garantire che il modello rappresenti accuratamente ogni dettaglio dell’auto reale.

Fondata nel 1985, Amalgam si è concentrata sulla creazione di modelli architettonici di pregio per i principali architetti britannici e tedeschi del momento, in particolare Foster & Partners. Hanno anche offerto servizi di prototipazione del prodotto, in particolare creando parti per i primi aspirapolvere Dyson. La società con sede a Bristol, nel Regno Unito, iniziò a creare modellini di automobili nel 1995, dopo che Sandy Copeman, fondatore di Amalgam, si avvicinò ai team Jordan Grand Prix e Williams di Formula Uno.

La Ferrari è entrata a far parte del 1998 e da allora Amalgam ha sviluppato strette collaborazioni con i più importanti designer, ingegneri, piloti e marchi di produttori del mondo. Questi ora includono artisti del calibro di Ferrari, McLaren, Lamborghini, Rolls Royce, Bentley, Bugatti, tra gli altri. Amalgam offre edizioni di modelli per il proprio uso interno e fornisce pezzi unici e display di ogni tipo.

Con workshop a Bristol (Regno Unito), Dongguan (Cina) e Pecs (Ungheria), Amalgam Collection è ora un’operazione multinazionale e multiculturale. Il cuore e la sede rimangono a Bristol, dove c’è una lunga storia di innovatori ingegneristici come Isambard Kingdom Brunel e Bristol Airplane Company, che hanno immaginato e realizzato di collegare il vecchio mondo con il nuovo.

Il team di Amalgam nel Regno Unito ha profonde connessioni con ogni parte del mondo automobilistico e ha sviluppato le competenze e le tecniche di modellismo più alte e innovative al mondo. L’officina di Bristol crea modelli di design, progetti speciali e modelli unici di altissimo valore. Il team nell’officina cinese di Dongguan lavora alla creazione di modelli e utensili, alla fusione delle parti e al completamento della finitura e dell’assemblaggio di molti dei modelli 1: 8 e 1:18. L’officina Pecs, in Ungheria, è stata fondata nel 2015, con 40 artigiani che lavorano alla finitura e al montaggio di molti modelli 1: 8 e 1: 5 per Ferrari e Porsche.

Tags

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!