AlimentareNotizie - ultima ora

Aleph Farms, da Israele ecco la prima vera bistecca creata con la stampa 3D

Aleph Farms, startup con base a Tel Aviv, sta progettando una straordinaria rivoluzione del mondo alimentare, la produzione di carne commestibile che non contempli la macellazione dell’animale. Anni fa sarebbe sembrato impossibile ma adesso questa innovazione è a portata di mano e promette di portare benefici in ambito etico ed ambientale.

La start-up israeliana si è già distinta per aver coltivato carne sintetica nello spazio, precisamente nel segmento russo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). All’esperimento hanno collaborato le società statunitensi Meal Source Technologies e Finless Foods e la russa 3D Bioprinting Solutions. Per coltivare la carne, le cellule bovine sono state raccolte sulla Terra e portate nello spazio. Qui la stampante 3D ha “prodotto” la carne in condizioni mai sperimentate prima d’ora.

Adesso Aleph Farms è seriamente intenzionata a sviluppare la sua tecnologia come un metodo valido per nutrire la popolazione mondiale in continua crescita. L’obiettivo è quello di rendere possibile ovunque l’accesso a carne di alta qualità utilizzando risorse minime, tramite una produzione che risulti totalmente biocompatibile.

Il metodo elaborato dell’azienda consiste nel prelevare cellule staminali da un animale vivente, combinarle a fattori di crescita che duplichino il processo naturale di rigenerazione muscolare di una mucca e, infine, di utilizzare un “bio-inchiostro” e una stampante 3D speciale per ricostruire la carne uno strato per volta.

Aleph Farm punta molto sulla crescente sensibilizzazione all’ecosostenibilità con un occhio verso la sempre più dibattuta questione etica relativa al consumo di carne, visto che oltre ad evitare la macellazione per produrre bistecche artificialmente in 3D non è necessario l’utilizzo di alcun antibiotico o medicinale impattante a livello ambientale.

C’è già stato un approccio con alcuni ristoranti europei, puntando a rilasciare il prodotto entro il 2021 per una iniziale fase di testing. Al momento la bistecca, che costa circa 45 euro, cuoce velocemente ed è molto magra. L’azienda ha dichiarato che il prezzo verrà ridotto prima della fase di rilascio, così da renderla solo leggermente più costosa rispetto a una bistecca tradizionale.

Il successo di questo progetto e in generale di Aleph Farms conferma una volta di più Israele come uno dei paesi da sempre all’avanguardia nel campo del FoodTech.

 

Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!